Statuto di Autonomia della Catalogna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Catalogna.

Lo Statuto di Autonomia della Catalogna (in catalano Estatut d'Autonomia de Catalunya) fornisce la regolamentazione istituzionale di base per la Catalogna. Definisce i diritti e gli obblighi dei cittadini della Catalogna (Spagna), le istituzioni politiche della nazionalità catalana, le loro competenze e relazioni con il resto della Spagna, e il finanziamento del Governo di Catalogna.

Questa legge è stata approvata da un referendum del 18 giugno 2006 e soppianta lo statuto di Sau del 1979.

Una sentenza del Tribunale Costituzionale Spagnolo[1] ne ha annullato vari articoli, provocando una manifestazione di protesta, il 10 luglio 2010, a Barcellona.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sentencia 31/2010, de 28 de junio de 2010, in Tribunal Constitucional de Espana, 2010. URL consultato il 26 ottobre 2011..

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]