Utente:Torredibabele/Sandbox: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
Nessun oggetto della modifica
La prima fase del sistema, nella mente dei suoi promulgatori, doveva operare indipendentemente dai trattati internazionali sul clima come la precedente [[Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici]] (UNFCCC, 1992), o il [[Protocollo di Kyoto]] stabilito sulla base di quest'ultima: quando nel [[16 febbraio]] [[2005]] il Protocollo di Kyoto entrò in vigore, la prima fase del sistema di scambio europeo era già operativa. Successivamente, la [[UE]] accettò di integrare i meccanismi flessibili del Protocollo all'interno del proprio sistema: la "direttiva di collegamento" permette agli operatori di utilizzare un certo ammontare dei certificati emessi sotto i meccanismi flessibili di Kyoto per coprire le proprie emissioni.
 
I meccanismi flessibili previsti dal protocollo di Kyoto sono:
 
* [[Implementazione congiunta]] di progetti definiti dall'articolo 6 del Protocollo, che assegnano un determinato ammontare di [[unità di riduzione delle emissioni]]. Ogni unità rappresenta una riduzione delle emissioni pari ad una [[tonnellata equivalente di anidride carbonica]].
The Kyoto flexible mechanisms are:
* Il [[meccanismo di sviluppo pulito]] stabilito dall'articolo 12, che assegna un determinato ammontare di [[riduzioni di emissioni certificate]]. Ogni unità rappresenta una riduzione delle emissioni pari ad una [[tonnellata equivalente di anidride carbonica]].
* [[Joint Implementation]] projects (JI) defined by Article 6 of the Kyoto Protocol, which produce [[Emission Reduction Unit]]s (ERUs). One ERU represents the successful emissions reduction equivalent to one tonne of carbon dioxide equivalent (t{{CO2}}e).
* Il [[commercio internazionale delle emissioni]] stabilito dall'articolo 17.
* the [[Clean Development Mechanism]] (CDM) defined by Article 12, which produces [[Certified Emission Reduction]]s (CERs). One CER represents the successful emissions reduction equivalent to one tonne of carbon dioxide equivalent (t{{CO2}}e).
* International Emissions Trading (IET) defined by Article 17.
 
IET is relevant as the reductions achieved through CDM projects are a compliance tool for EU ETS operators. These Certified Emission Reductions (CERs) can be obtained by implementing emission reduction projects in developing countries, outside the EU, that have ratified (or acceded to) the Kyoto Protocol. The implementation of Clean Development Projects is largely specified by the [[Marrakech Accords]], a follow-on set of agreements by the Conference of the Parties to the [[Kyoto Protocol]].
2 650

contributi

Menu di navigazione