Società Editrice Internazionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Società Editrice Internazionale
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1908 a Torino
Fondata daSocietà Salesiana di San Giovanni Bosco
Sede principaleTorino
GruppoEditrice La Scuola
SettoreEditoria
Prodottilibri religiosi e scolastici
Sito web
SEI, particolare della facciata della sede a Torino

La Società Editrice Internazionale (normalmente abbreviata in SEI) è una casa editrice ufficialmente costituita nel 1908 a Torino dopo essere stata attiva fin dal 1859, anno in cui venne fondata da Don Bosco[1] accanto al Santuario di Maria Ausiliatrice.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La SEI nacque a Torino nel 1908 con la denominazione di Società Anonima Internazionale per la Diffusione della Buona Stampa (abbreviato in SAID Buona Stampa). Negli anni che precedettero la Prima guerra mondiale rilevò la Libreria Salesiana Editrice e si specializzò nell'editoria scolastica rivolta alle scuole di orientamento cattolico. Durante il conflitto gli edifici di proprietà dei salesiani vennero temporaneamente impiegati come spedale. A partire dal 1932, con la riforma Gentile, la produzione libraria ebbe una notevole accelerazione e ampliò la propria gamma di titoli includendo tematiche tecnico-scientifiche. Dopo un nuovo periodo di difficoltà coinciso con la Seconda Guerra mondiale, che obbligò l'editore a trasferirsi a Chieri, nel secondo dopoguerra la sua produzione libraria il proprio massimo, e per alcuni decenni la SEI fu la principale casa editrice italiana in vari campi della manualistica scolastica. A partire dagli Anni Ottanta del Novecento la crisi dell'editoria costrinse l'azienda a ridurre la propria attività[2] ed a cedere una parte della storica sede di Corso Regina Margherita alla Regione Piemonte, che vi trasferì alcuni dei suoi uffici[3].

La casa editrice, fino a metà del 2018 di proprietà della Congregazione Salesiana, è attiva nell'ambito della produzione di libri a tema religioso e non, conserva un catalogo di migliaia di titoli, ha una rete distributiva capillare in Italia ed è anche una delle principali case editrici scolastiche italiane. Nel maggio 2018 l'intero capitale della società è stato acquisito dall'Editrice La Scuola di Brescia, specializzata nell'editoria scolastica.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Daniela Schembri Volpe, 365 giornate indimenticabili da vivere a Torino, Newton Compton, 2015. URL consultato il 20 marzo 2018.
  2. ^ SEI Società Editrice Internazionale, Comune di Torino. URL consultato il 22 marzo 2018.
  3. ^ Laboratorio ICT, Regione Piemonte.
  4. ^ Libri di testo, Editrice La Scuola compra la SEI, su quibrescia.it, 26 maggio 2018. URL consultato il 26 maggio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]