Snivilisation

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Snivilisation
ArtistaOrbital
Tipo albumStudio
Pubblicazione23 agosto 1994
Durata75:04
Dischi1
Tracce10
GenereMusica elettronica
Techno
EtichettaFFRR Records
ProduttoreOrbital
Orbital - cronologia
Album precedente
(1993)
Album successivo
(1996)

Snivilisation è il terzo album discografico in studio del gruppo musicale inglese Orbital, pubblicato nel 1994. Fu l'album che, più di tutti, contribuì a rendere celebre la formazione.[1]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Snivilisation è un concept nato in segno di protesta contro il Criminal Justice Act, una serie di norme che, durante il periodo di pubblicazione dell'album, hanno dato alla polizia britannica maggiori poteri legali tali da rompere i rave party non autorizzati.[1][2] Sempre per contestare questo atto, la traccia Are We Here? contiene quattro minuti di totale silenzio.[senza fonte]

Il brano Are We Here? contiene un sample di Man at C&A dei The Specials.[3] Partecipa al disco, in due brani (Sad Bat True e Are We Here?), la cantante Alison Goldfrapp.[1]

L'album è inserito nel libro 1001 Albums You Must Hear Before You Die ("I 1001 album da sentire prima di morire").[1] Ed è presente nella lista dei "25 migliori album dance di sempre" stilata da Q Magazine nell'ottobre 1997.[4]

Per quanto riguarda le vendite, il disco ha raggiunto la quarta posizione della Official Albums Chart[senza fonte] ed ha venduto (fino all'aprile 1996) 80.000 copie nel Regno Unito.[5]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Forever – 7:59
  2. I Wish I Had Duck Feet – 4:05
  3. Sad But True (feat. Alison Goldfrapp) – 7:49
  4. Crash and Carry – 4:43
  5. Science Friction – 5:03
  6. Philosophy by Numbers – 6:39
  7. Kein Trink Wasser – 9:24
  8. Quality Seconds – 1:25
  9. Are We Here? (feat. Alison Goldfrapp) – 15:33
  10. Attached – 12:25

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Robert Dimery, 1001 album da non perdere, Atlante, 2006, p. 746.
  2. ^ Enzo Gentile, Alberto Tonti, Il dizionario del pop-rock 2014, Zanichelli, 2014, p. 1208.
  3. ^ (EN) WhoSampledWho: Orbital's Are We Here? sample of The Specials's Man at C&A, su whosampled.com. URL consultato il 27 maggio 2014.
  4. ^ (EN) Q - The 25 Best Dance Albums Ever, su rocklistmusic.co.uk. URL consultato il 27 maggio 2014.
  5. ^ (EN) Orbital: Moving into the Mainstream, in Music Week, 20 aprile 1996.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica