Sleep Walk/All Night Diner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sleep Walk)
Jump to navigation Jump to search
Sleep Walk/All Night Diner
ArtistaSanto & Johnny
Tipo albumSingolo
Pubblicazione17 agosto 1959
Album di provenienzaSanto & Johnny
Dischi1
Tracce2
GenerePop
Surf music
Rock strumentale
Easy listening
EtichettaCanadian-American
ProduttoreDon Costa, Leonard Zimmer
ArrangiamentiDon Costa, Bob Davie
Registrazionegiugno 1959, Trinity Music, Manhattan (New York)
Formati7"
Santo & Johnny - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(1959)

Sleep Walk/All Night Diner è il singolo di debutto dei fratelli italoamericani Santo & Johnny Farina, pubblicato dalla Canadian-American il 17 agosto 1959. Entrambi i brani sono composti da loro stessi con l'aiuto della madre Ann Farina, registrati a giugno di quell'anno presso gli studi Trinity Music di Manhattan (New York) e presenti nell'eponimo album, anch'esso di debutto.

I brani[modifica | modifica wikitesto]

Sleep Walk[modifica | modifica wikitesto]

Sleep Walk è il brano con cui, nell'ambito delle classifiche statunitensi pubblicate da Billboard, il duo Santo & Johnny si aggiudicò il disco d'oro. Il disco, prodotto e arrangiato da Don Costa (stesso produttore-arrangiatore di Frank Sinatra e futuro padre di Nikka), riscosse un enorme successo balzando al 1º posto della classifica Billboard Hot 100 per 2 settimane e rimanendo nelle prime 40 posizioni fino al 9 novembre. Raggiunse anche la 3ª posizione in Italia, la 4ª nella classifica Hot R&B Songs, la 10ª in Australia e la 22ª in Gran Bretagna nella Official Singles Chart. Santo suonava la steel guitar e Johnny la chitarra ritmica.

Testo e cover
(EN)

«Sleep walk, instead of dreamin' I sleep walk / 'cause I've lost you, and now what am I to do? / can't believe that we're through. / ... / Sleep talk 'cause I miss you, I sleep talk / while the mem'ry of you lingers like a song / darlin', I was so wrong. / ... / The night fills my lonely place / I see your face, tears through my pain. / I know, I need you so / I still love you and it drives me insane. / Sleep walk, every night I just sleep walk. / Please, come back and when you walk inside the door / I will sleep walk no more.»

(IT)

«Sonnambulo, invece di sognare sonnambulo / perché ho perso te, e ora cosa posso fare? / Non posso credere che è finita. / ... / Parlo nel sonno perché mi manchi, io parlo nel sonno / mentre il ricordo di te indugia come una canzone / amore, mi sbagliavo. / ... / La notte riempie il mio posto solitario / vedo il tuo viso, lacrime attraverso il mio dolore. / Lo so, ho tanto bisogno di te, / ti amo ancora e ciò mi conduce alla pazzia. / Sonnambulare, ogni notte non faccio che sonnambulare. / Ti prego, ritorna e quando arrivi a casa / non sonnambulerò più.»

(Testo di Don Wolf)

Questa versione vocale fu registrata, per la prima volta, da Betsy Brye (1959); cui seguirono Petula Clark (1960), le Supremes (1965), la piccola Nikka Costa (9 anni, 1981), Renee Olstead e Simone Kopmajer (2003).

Il brano fu interpretato da molti altri artisti e gruppi, tra cui: Chet Atkins, il duo pianistico Ferrante & Teicher, i Ventures, Fausto Papetti (1960), gli Shadows (1961), Herb Alpert & The Tijuana Brass, i Lively Ones (1963), Boots Randolph (1964), Al Caiola, Paul Mauriat, gli Indios Tabajaras (1967), Richard Clayderman (1980), Leo Kottke (1981), Larry Carlton (1982), Jeff Beck (1985), Danny Gatton (1987), Jonathan Richman (1989), gli Stray Cats (1992), Al Kooper (1995), Charlie Musselwhite (1997), Steve Howe, la Brian Setzer Orchestra (1998), Sly & Robbie (1999), i Blackeyed Susans (2001), Joe Satriani (2002), i Deftones (2003), Popa Chubby (2008), Micah P. Hinson (2009), Adriano Viterbini (chitarrista dei Bud Spencer Blues Explosion) e via dicendo.

All Night Diner[modifica | modifica wikitesto]

All Night Diner è il brano presente sul lato B del singolo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Sleep Walk – 2:20
  2. All Night Diner – 1:50

Staff artistico[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica