Sirens (serie televisiva 2011)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sirens
Sirens 2011.png
Titolo originaleSirens
PaeseRegno Unito
Anno2011
Formatoserie TV
Generecommedia drammatica
Stagioni1 Modifica su Wikidata
Episodi6 Modifica su Wikidata
Durata45 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreBrian Fillis e Brian Kellett
Interpreti e personaggi
Casa di produzioneDaybreak Pictures
Prima visione
Dal27 giugno 2011
Al1º agosto 2011
Rete televisivaChannel 4

Sirens è una serie televisiva britannica trasmessa nell'estate 2011 su Channel 4 liberamente tratta dal romanzo Blood, Sweat & Tea di Brian Kellett.[1]

A ottobre 2011 Channel 4 ha annunciato la cancellazione della serie.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie segue le vita di tre paramedici inglesi di Leeds: Stuart, Ashley e Rachid. Completa il gruppo la poliziotta Maxina, la più vecchia amica di Stuart.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV UK Prima TV Italia
Prima stagione 6 2011 inedita

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

  • Stuart Bayldon, interpretato da Rhys Thomas.
    Un paramedico di talento con problemi di intimità che secondo la sua amica Maxine derivano dalla relazione con suo padre.
  • Ashley Greenwick, interpretato da Richard Madden.
    Miglior amico e collega di Stuart. È omosessuale.
  • Rachid Mansaur, interpretato da Kayvan Novak.
    Paramedico in prova che si unisce alla squadra composta da Stuart e Ashley.
  • Sgt Maxine Fox, interpretato da Amy Beth Hayes.
    La più vecchia amica di Stuart. È una poliziotta.

Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Brian Kellett Interview, su comedy.co.uk. URL consultato il 2 luglio 2011.
  2. ^ (EN) Catriona Wightman, 'Sirens' dropped by Channel 4 after one series, Digital Spy, 18 ottobre 2011. URL consultato il 27 dicembre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione