Sir Leigh Teabing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Leigh Teabing
Lingua orig.Inglese
AutoreDan Brown
1ª app.Il codice da Vinci
Interpretato daIan McKellen
Voce italianaCesare Barbetti[1]
SessoMaschio

Sir Leigh Teabing è un personaggio immaginario nato dalla penna dello scrittore statunitense Dan Brown. È il principale antagonista nel romanzo Il codice da Vinci, del 2003.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Teabing è di origini britanniche, uno studioso del Graal e amico del professore di Harvard, Robert Langdon. Enormemente ricco, vive al di fuori di Parigi, in un castello di campagna chiamato Château Villette con il suo fedele maggiordomo Rémy Legaludec. In giovane età contrasse la poliomielite e anche se vive in Francia, si reca regolarmente in Gran Bretagna per ricevere il trattamento a causa di una diffidenza nei confronti dei medici francesi. Teabing indossa spesso bretelle di metallo e usa le stampelle.

Interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Nel film è stato interpretato da Ian McKellen.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Due degli autori de Il santo Graal (The Holy Blood and The Holy Grail), un libro che ha influenzato Il codice da Vinci, si chiamano Richard Leigh e Michael Baigent (il terzo è Henry Lincoln). Il nome di Leigh Teabing è composto dal nome di Richard Leigh e dall'anagramma del cognome di Michael Baigent.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nelle scene aggiunte l'attore è doppiato da Manlio De Angelis
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura