Silvanite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Silvanite
Sylvanite.jpg
Classificazione Strunz 02.EA.05[1][2]
Formula chimica (Au,Ag)2Te4[1][2]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino monoclino[1][2][3]
Classe di simmetria prismatica[1][2]
Parametri di cella a = 8.96, b = 4.49, c = 14.62 Z = 4; ρ = 145.433° V = 333.71 Den(Calc)= 8.56[1]
Gruppo puntuale 2/m[1][2]
Gruppo spaziale P 2/c[1] P2/b {P1 1 2/b} {P2/c} {P1 2/c 1}{P2/a}[2]
Proprietà fisiche
Densità secondo alcuni[1] 7,9-8,3 g/cm³; secondo altri[2][3] 8,16 g/cm³
Durezza (Mohs) 1,5-2[1][2][3]
Sfaldatura perfetta[1][2][3] secondo {010}[1][2]
Frattura irregolare[1][2]
Colore bianco argenteo giallastro[1] pallido[2], bianco[1][2], grigio[2], bianco argento brillante[3]
Lucentezza metallica[1][2][3]
Opacità opaca[1][2]
Striscio grigio acciaio[1][2]
Diffusione molto rara[3]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La silvanite è un minerale, tellururo di argento e oro.

Deriva dalla regione Transilvania (Romania)[1][2]. Descritta per la prima volta nel 1835[2] da Noel Martin Joseph de Necker, botanico e naturalista.

Abito cristallino[modifica | modifica wikitesto]

Laminoso-micaceo, prismatico, scheletrico (cristalli con contorni dai crudi profili).[3]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

Comunemente in vene idrotermali di bassa temperatura, ma anche in di media ed alta temperatura e comunemente anche tra gli ultimi minerali formati[1]. Il minerale si trova in alcune miniere aurifere con oro nativo ed altri tellururi[3]. Paragenesi con krennerite, petzite e calaverite

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica wikitesto]

In lamelle come molte miche, in aggregati scheletrici.[1][3] Talora alcuni di questi aggregati sembrano una scrittura con strani caratteri a cui il nome di "oro grafico"[3][4] o "tellurio grafico"[4].

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

È un minerale utile per l'estrazione di oro, argento.

Proprietà fisico chimiche[modifica | modifica wikitesto]

Il minerale è solubile in acqua regia.[3]

Peso molecolare: 429,89 grammomolecole.[1]

Composizione chimica[1]:

  • Argento: 6,27 %
  • Tellurio: 59,36 %
  • Oro: 34,36 %

Formula empirica: Au0,75Ag0,25Te2[1]

Indice fermioni: 0,04[1]

Indice bosoni: 0,96[1]

Indici di fotoelettricità[1]:

  • PE = 815,38 barn/elettroni
  • ρ densità elettroni = 5682,52 barn/cc

GRapi = o (non radioattivo)[1]

Località di ritrovamento[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa (EN) Dati Webmin
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s (EN) Dati mindat
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r Carlo Maria Gramaccioli, Silvanite in Come collezionare i minerali dalla A alla Z, vol I, pag. 118, Peruzzo editore (1988), Milano
  4. ^ a b c d e (EN) scheda sulla silvanite su 1911encyclopedia.org
  5. ^ (EN) Dato galleries.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia