Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

La principessa cadavere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Shikabane hime)
Jump to navigation Jump to search
La principessa cadavere
屍姫
(Shikabane hime)
La principessa cadavere manga.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante Makina Hoshimura
Genereazione, drammatico, horror, fantasy
Manga
AutoreYoshiichi Akahito
EditoreGangan Comics
RivistaMonthly Shōnen Gangan
Targetshōnen
1ª edizione12 aprile 2005 – settembre 2014
Tankōbon23 (completa)
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
1ª edizione it.6 novembre 2014 – in corso
Periodicità it.aperiodico
Volumi it.19 / 23 Completa al 83%
Serie TV anime
Shikabane hime: Aka
RegiaMasahiko Murata
Char. designChikashi Kubota, Kikuko Sadakata
Mecha designKatsuyuki Tamura
Dir. artisticaHiroki Matsumoto
MusicheNorihito Sumitomo
StudioGainax, Feel
ReteAT-X
1ª TV2 ottobre – 25 dicembre 2008
Episodi13 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.24 min
Episodi it.inedito
Serie TV anime
Shikabane hime: Kuro
RegiaMasahiko Murata
Char. designChikashi Kubota, Kikuko Sadakata
Mecha designKatsuyuki Tamura
Dir. artisticaHiroki Matsumoto
MusicheNorihito Sumitomo
StudioGainax, Feel
ReteTV Tokyo
1ª TV1º gennaio – 26 marzo 2009
Episodi12 (completa) + 1 OAV
Aspect ratio16:9
Durata ep.24 min
Episodi it.inedito

La principessa cadavere (屍姫 Shikabane hime?) è un manga scritto e illustrato da Yoshiichi Akahito. La prima pubblicazione è avvenuta nella rivista Monthly Shōnen Gangan a partire dal 12 aprile 2005. Dal manga sono state adattate due serie televisive, la prima di 13 episodi la seconda di 12 e gli studi di animazione coinvolti sono stati sia la Gainax che la Feel.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia si basa sulla presenza di esseri noti con il nome di "Shikabane", ovvero persone che sono morte con un grande attaccamento alla vita, con un desiderio forte che non è stato esaudito, sia esso il proteggere il proprio figlio[1] o continuare a giocare. Essi assumono le sembianze che desiderano,[2] e una volta tornate alla vita hanno due possibilità: scegliere la strada del paradiso dando la caccia agli altri Shikabane oppure continuare a farsi consumare dai propri desideri. Nel caso scegliessero la strada verso il paradiso dovranno prima allearsi con un monaco che accetta tali esseri come protettori e con loro uccidere 108 Shikabane, tali esseri prendono il nome di "Shikabane Hime". Fra loro Hoshimura Makina è colei che cercherà di vendicarsi del gruppo che aveva ucciso lei e la sua famiglia tempo addietro scoprendo alla fine i vari segreti dell'organizzazione con la quale lavora.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

I due protagonisti
  • Ōri Kagami (花神 旺里 Kagami Ōri?), doppiato in originale da Tatsuya Hasome. Cresciuto in un orfanotrofio la sua infanzia all'inizio rimarrà un mistero, era stato trovato da un monaco, Keisei Tagami che dirà in seguito di essere suo fratello maggiore. Verso la fine della seconda serie si scoprirà che sua madre era diventata un Shikabane, ovvero un "cadavere" un essere che si era opposto alla morte.[3] Si allenerà per diventare un monaco ottenendo anche i loro poteri.
  • Keisei Tagami (田神 景世 Tagami Keisei?), doppiato in originale da Keiji Fujiwara. Monaco buddista esperto di arti magiche, fratello maggiore di Ōri Kagami, infatti aveva cambiato appositamente una lettera al cognome del ragazzo. Lavora in coppia con Hoshimura Makina, la shikabane hime protagonista della storia.
  • Makina Hoshimura (星村 眞姫那 Hoshimura Makina?), doppiata in originale da Nana Akiyama. La protagonista della storia colei che è diventata una principessa cadavere, ovvero un essere tornato alla vita ma che ha scelto la strada del paradiso alleandosi con un monaco, che nel suo caso è Kesei. Il desiderio che la muove è la vendetta verso i Shichisei, coloro che hanno sterminato la sua famiglia uccidendola dopo averla torturata. Dopo la morte di Kesei il fratello Ōri prenderà il suo posto nel patto.
  • Sadahiro Mibu (壬生 貞比呂 Mibu Sadahiro?) doppiato in originale da Junichi Suwabe. Uno dei monaci che lavora in incognito in un bar dove presta servizio Ōri come part-time. Il suo compito è quello di sorvegliare i due fratelli, lavora in coppia con una shikabane hime, Akira Tōoka.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Akasha, colui che viene chiamato sacerdote traditore, un vecchio amico di Keisei e Sadahiro che ha tradito l'organizzazione dopo aver scoperto la verità che nasconde. Inizialmente lavorava in coppia con una shikabane ma ha dovuto ucciderla. Lui è il primo ad accorgersi della nuova forza di Makina che trae forza dal suo nuovo compagno Ōri, risucchiandogli completamente la vita, lo salverà per via dell'antica amicizia con il fratello di lui.

I Shikusei[modifica | modifica wikitesto]

I Shikusei (o Shichisei) sono il gruppo di Shikabane che non hanno alcun desiderio, sfuggendo alla regola comune che si ritornava in vita solo per un desiderio non soddisfatto, si dice che essi rappresentino la natura. Il gruppo è composto da sette membri:

  • Kowaku, colui che si mostra in forma di nebbia rossa, viene avvelenato da Keisei[4] ma riesce faticosamente a salvarsi per essere poi ucciso dalla vecchia compagna del monaco.
  • Hokuto, la più potente del gruppo colei che viene chiamata la morte stessa,
  • Hazama
  • Toya
  • Hizuchi
  • Isaka
  • Ena

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga è stato scritto da Yoshiichi Akahito e fu serializzato sulla rivista mensile Monthly Shōnen Gangan edita da Gangan Comics, dal 12 aprile 2005 al settembre 2014. Dal 22 agosto 2005[5] al 22 novembre 2014[6], Square Enix ha raccolto i capitoli del manga in ventitré volumi tankōbon[7][8].

In Italia il manga viene pubblicato da Panini Comics sotto l'etichetta Planet Manga dall'8 novembre 2014[9].

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
122 agosto 2005[5]ISBN 978-4-7575-1506-2 8 novembre 2014[9]
222 febbraio 2006ISBN 978-4-7575-1626-7 6 dicembre 2014[10]
322 agosto 2006ISBN 978-4-7575-1738-7 17 gennaio 2015[11]
422 dicembre 2006ISBN 978-4-7575-1824-7 7 febbraio 2015[12]
522 maggio 2007ISBN 978-4-7575-2016-5 7 marzo 2015[13]
622 ottobre 2007ISBN 978-4-7575-2134-6 11 aprile 2015[14]
722 febbraio 2008ISBN 978-4-7575-2220-6 9 maggio 2015[15]
821 giugno 2008[16]ISBN 978-4-7575-2301-2 6 giugno 2015[17]
922 settembre 2008[18]ISBN 978-4-7575-2379-1 4 luglio 2015[19]
1022 gennaio 2009[20]ISBN 978-4-7575-2472-9 10 ottobre 2015[21]
1122 luglio 2009[22]ISBN 978-4-7575-2605-1 23 gennaio 2016[23]
1222 gennaio 2010[24]ISBN 978-4-7575-2777-5 21 aprile 2016[25]
1322 luglio 2010[26]ISBN 978-4-7575-2933-5 4 agosto 2016[27]
1422 dicembre 2010[28]ISBN 978-4-7575-3084-3 24 ottobre 2016[29]
1522 giugno 2011[30]ISBN 978-4-7575-3250-2 23 febbraio 2017[31]
1622 novembre 2011[32]ISBN 978-4-7575-3386-8 22 giugno 2017[33]
1721 aprile 2012[34][35]ISBN 978-4-7575-3549-7 (ed. regolare)
ISBN 978-4-7575-3499-5 (ed. limitata)
19 ottobre 2017[36]
1822 ottobre 2012[37]ISBN 978-4-7575-3723-1 15 febbraio 2018[38]
1922 aprile 2013[39]ISBN 978-4-7575-3937-2 14 giugno 2018[40]
2022 ottobre 2013[41]ISBN 978-4-7575-4032-3 11 ottobre 2018[42]
2122 marzo 2014[43]ISBN 978-4-7575-4240-2
2222 agosto 2014[44]ISBN 978-4-7575-4386-7
2322 novembre 2014[6]ISBN 978-4-7575-4468-0

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Un adattamento anime dal titolo Shikabane hime: Aka (屍姫 赫?) venne prodotto da Feel e Gainax e fu trasmesso su AT-X dal 2 ottobre 2008 per un totale di 13 episodi[45]. Le puntate andarono in onda anche sulle reti: BS11, Chiba TV, KBS Kyoto, Sun TV, Tokyo MX, TV Aichi, TV Kanagawa e TV Saitama.

Una seconda stagione, intitolata Shikabane hime: Kuro (屍姫 玄?), andò in onda dal 1º gennaio al 26 marzo 2009[46]. L'episodio 26, ultimo della serie, venne pubblicato direttamente in DVD il 5 agosto 2009[47].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese
Shikabane hime: Aka (13 episodi)
1Death Dances
「死が舞う」 - Shi ga Mau
2 ottobre 2008
2Continuation of the Game
「遊戯のつづき」 - Yūgi no Tsuzuki
9 ottobre 2008
3Voice of the Night
「夜の声」 - Yoru no Koe
16 ottobre 2008
4A Tragic Hymn
「惨美歌」 - Sanbika
23 ottobre 2008
5The Monk Who Went Against His Faith
「背信僧」 - Haishinsō
30 ottobre 2008
6The End of the Rampage
「妖走の果て」 - Yōsō no Hate
6 novembre 2008
7False Soul of Language
「偽言魂」 - Nisegotodama
13 novembre 2008
8Tranquility
「安らぎ」 - Yasuragi
20 novembre 2008
9Giving That Chest A Heartbeat
「その胸にトキメキを」 - Sono Mune ni Tokimeki wo
27 novembre 2008
10Fallen Star
「地に星」 - Chi ni Hoshi
4 dicembre 2008
11One Night
「ある夜」 - Aru Yoru
11 dicembre 2008
12Dawn
「夜明け」 - Yoake
18 dicembre 2008
13After A Contract Monk's Funeral
「契約僧告別式次第」 - Keiyakusō Kokubetsushiki Shidai
25 dicembre 2008
Shikabane hime: Kuro (12 episodi)
1The Path of Light
「光の道筋」 - Hikari no michisuji
1º gennaio 2009
2My Enemy
「我が敵」 - Waga teki
8 gennaio 2009
3Beloved Deformed
「愛しき異形」 - Itoshi ki igyō
15 gennaio 2009
4Itsuki's True Form
「異月の貌」 - Itsuki no katachi
22 gennaio 2009
5Character and Regret
「性と未練」 - Saga to miren
29 gennaio 2009
6The Monster called Happiness
「幸福という怪物」 - Kōfuku toiu kaibutsu
5 febbraio 2009
7An ordinary Wish
「ありふれた望み」 - arifureta nozomi
12 febbraio 2009
8Because My Mother is not stained
「我が母は穢れたまいし」 - wa ga haha wa kegareta mai shi
26 febbraio 2009
9The Worth of the Living
「生者の価値」 - Seija no kachi
5 marzo 2009
10Hell ahead
「地獄の先へ」 - Jigoku no saki e
12 marzo[2009
11The Lie of 108
「一〇八の嘘」 - Hyakuhachi no uso
19 marzo 2009
12The end of the Shikabane
「屍の果て」 - Kabane no hate
26 marzo 2009
OAVEven So, As a Human
「それでも、人として」 - Soredemo, hito toshite
5 agosto 2009[48]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il mostro arriverà a farsi schiava di un essere umano per difendere ciò che tiene caro, ovvero suo figlio. Da Shikabane Hime:Aka, episodio 3,
  2. ^ Tale affermazione la si comprende anche dal commento di Hoshimura a riguardo del cattivo senso estetico parlando delle sembianze assunte di una bambina trasformata in Shikabane dopo la morte. Da Shikabane Hime:Aka, episodio 2,
  3. ^ Alla vista di una scena simile Ori ricorda l'incontro con sua madre diventata uno Shikabane. Da Shikabane Hime:Kuro, episodio 9,
  4. ^ Mastica una foglia avvelenata e poi la sputa sulla nebbia avvelenando entrambi. Da Shikabane Hime:Aka, episodio 12,
  5. ^ a b (JA) 屍姫 1巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  6. ^ a b (JA) 屍姫 23巻(完), Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  7. ^ (JA) 屍姫公式サイト【単行本情報】, Square Enix. URL consultato il 5 gennaio 2018.
  8. ^ (JA) 屍姫 ガンスマ情報局, Square Enix. URL consultato il 5 gennaio 2018.
  9. ^ a b La principessa cadavere 1, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  10. ^ La principessa cadavere 2, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  11. ^ La principessa cadavere 3, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  12. ^ La principessa cadavere 4, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  13. ^ La principessa cadavere 5, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  14. ^ La principessa cadavere 6, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  15. ^ La principessa cadavere 7, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  16. ^ (JA) 屍姫 8巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  17. ^ La principessa cadavere 8, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  18. ^ (JA) 屍姫 9巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  19. ^ La principessa cadavere 9, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  20. ^ (JA) 屍姫 10巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  21. ^ La principessa cadavere 10, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  22. ^ (JA) 屍姫 11巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  23. ^ La principessa cadavere 11, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  24. ^ (JA) 屍姫 12巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  25. ^ La principessa cadavere 12, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  26. ^ (JA) 屍姫 13巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  27. ^ La principessa cadavere 13, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  28. ^ (JA) 屍姫 14巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  29. ^ La principessa cadavere 14, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  30. ^ (JA) 屍姫 15巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  31. ^ La principessa cadavere 15, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  32. ^ (JA) 屍姫 16巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  33. ^ La principessa cadavere 16, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  34. ^ (JA) 屍姫 17巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  35. ^ (JA) 屍姫 17巻 初回限定特装版, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  36. ^ La principessa cadavere 17, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  37. ^ (JA) 屍姫 18巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  38. ^ La principessa cadavere 18, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  39. ^ (JA) 屍姫 19巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  40. ^ La principessa cadavere 19, AnimeClick.it. URL consultato il 14 giugno 2018.
  41. ^ (JA) 屍姫 20巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  42. ^ La principessa cadavere 20, AnimeClick.it. URL consultato il 17 settembre 2018.
  43. ^ (JA) 屍姫 21巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  44. ^ (JA) 屍姫 22巻, Square Enix. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  45. ^ (EN) Shikabane Hime Confirmed as Gainax's New TV Series (Updated), Anime News Network, 25 maggio 2008. URL consultato il 5 gennaio 2018.
  46. ^ (EN) Shikabane Hime: Kuro TV Anime Confirmed for January, Anime News Network, 12 novembre 2008. URL consultato il 5 gennaio 2018.
  47. ^ (JA) 屍姫 玄 第四巻 【初回限定版】 [DVD], Amazon. URL consultato il 5 gennaio 2018.
  48. ^ Come di consueto per la maggior parte degli OAV, questo episodio non è mai stato trasmesso in televisione ma è stato pubblicato direttamente in home video.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga