Saves the Day

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saves the Day
Da sinistra: Manuel Carrero, David Soloway, Chris Conley, Durijah Lang
Da sinistra: Manuel Carrero, David Soloway, Chris Conley, Durijah Lang
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Pop punk[1]
Emo-pop[1]
Alternative rock[1]
Periodo di attività 1994in attività
Etichetta Equal Vision
Interscope
DreamWorks
Vagrant
Cottleston Pie
Album pubblicati 9 + 4 EP
Studio 6 + 1 EP
Live 3 EP
Raccolte 3
Sito web

I Saves the Day sono un gruppo musicale pop punk/emo statunitense formato a Princeton, New Jersey, nel 1994.[1] Il gruppo è formato dal cantante e chitarrista Chris Conley, dal chitarrista Arun Bali, dal bassista Manuel Carrero e dal batterista Durijah Lang.

Storia del gruppo[modifica | modifica sorgente]

Dopo essersi formati con il nome Sefler nel 1994, i Saves the Day pubblicano il loro album di debutto, Can't Slow Down, nel 1998. Il disco è seguito da Through Being Cool nel 1999, contenente il loro primo singolo, Shoulder to the Wheel. Stay What You Are, pubblicato nel 2001, raggiunge la 100ª posizione della Billboard 200.[2] È trascinato da due video di successo trasmessi su MTV2, pubblicati per i singoli At Your Funeral e Freakish, riuscendo a vendere oltre 200,000 copie.[1] Dopo il successo di Stay What You Are, i Saves the Day firmano un contratto con la DreamWorks Records, la quale co-pubblica il loro successivo lavoro, In Reverie, assieme alla Vagrant Records. Il disco raggiunge la 27ª posizione della Billboard 200 e la 4^ della Top Independent Albums.[2]

Il gruppo registra il suo quinto album, Sound the Alarm, nel 2005, senza un'etichetta. Dopo aver firmato un nuovo contratto con la Vagrant, l'album viene pubblicato nel 2006.[1] Parte di una trilogia concettuale, Sound the Alarm è seguito dalla seconda parte, Under the Boards, pubblicato nel 2007. L'album finale sarà pubblicato nel 2009 ed avrà come titolo Daybreak.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale[modifica | modifica sorgente]

Ex componenti[modifica | modifica sorgente]

  • David Soloway - chitarra (1998-2009)
  • Bryan Newman - batteria, percussioni (1997-2002)
  • Eben D'Amico - basso, voce (1999-2005)
  • Pete Parada - batteria, percussioni (2002-2007)
  • Sean McGrath - basso (1998-1999)
  • Ted Alexander - chitarra (1998-2002)
  • Anthony Anastasio (1997)
  • Justin A Gaylord III (1997)

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album studio[modifica | modifica sorgente]

Anno Titolo Etichetta Classifiche[2]
Billboard 200 Top Independent
1998 Can't Slow Down Equal Vision
1999 Through Being Cool Equal Vision
2001 Stay What You Are Interscope 100
2003 In Reverie DreamWorks 27 4
2006 Sound the Alarm Vagrant 67 4
2007 Under the Boards Vagrant 119 11

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

  • 1998 - The Choke
  • 2000 - Shoulder to the Wheel
  • 2002 - At Your Funeral
  • 2002 - Freakish
  • 2003 - Anywhere with You
  • 2006 - Eulogy
  • 2006 - The End
  • 2007 - Can't Stay the Same

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f (EN) Saves the Day, allmusic.com. URL consultato il 24-10-2009.
  2. ^ a b c (EN) Saves the Day > Charts & Awards > Billboard Albums, allmusic.com. URL consultato il 24-10-2009.
punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk