Santa Maria (Monteleone d'Orvieto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Santa Maria
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Umbria-Stemma.svg Umbria
ProvinciaProvincia di Terni-Stemma.svg Terni
ComuneMonteleone d'Orvieto-Stemma.png Monteleone d'Orvieto
Territorio
Coordinate42°55′N 12°03′E / 42.916667°N 12.05°E42.916667; 12.05 (Santa Maria)Coordinate: 42°55′N 12°03′E / 42.916667°N 12.05°E42.916667; 12.05 (Santa Maria)
Altitudine254 m s.l.m.
Abitanti606
Altre informazioni
Cod. postale05017
Prefisso0763
Fuso orarioUTC+1
PatronoSan Pietro e Paolo
Giorno festivo29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Santa Maria
Santa Maria

Santa Maria è la frazione più popolosa del comune di Monteleone d'Orvieto (TR), posta nella parte più a sud del comune, confinante con Fabro.

Secondo i dati del censimento Istat 2001 [1], gli abitanti sono 606; il paese si trova a 254 m s.l.m..

Il nome della frazione deriva dalla chiesa di Santa Maria Maddalena, presente all'interno dell'abitato.

Il centro, attraversato dalla SS 71 Umbro Casentinese (oggi SR 71), è diviso dal fosso omonimo.

La frazione è adagiata nella lunga e stretta Val di Chiana, non molto distante dal fiume Chiani. L'abitato è ubicato a circa 2 km dalla stazione ferroviaria e dal casello autostradale dell'A1 di Fabro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni novanta sono venuti alla luce, nei giardini pubblici di Santa Maria allora in costruzione, degli antichi resti di una fornace ed una tomba del III secolo d.C.: rappresentano le più antiche testimonianze storiche del comune di Monteleone d'Orvieto. La tomba ha uno stile costruttivo detto "alla cappuccina", con file di tegole spioventi come tetto.

La presenza della tomba molto povera sta a significare che, nella zona dove adesso sorge Santa Maria, vi era un abitato probabilmente rurale; sono a tal proposito da ricordare due importanti elementi:

  • mentre nel Medioevo la Valdichiana era un putrido acquitrino, nell'epoca etrusco-romana era fertile ed il Chiani navigabile;
  • la frazione sorge a poca distanza dal punto dove anticamente passava l'importantissima via Cassia.

La chiesa di Santa Maria Maddalena, da cui la frazione prende il nome (anticamente Santa Maria del Borgo), è un'antica costruzione religiosa: aveva una campana con data di fusione risalente al 1500, quindi la chiesa risale almeno alla fine del XV o inizi del XVI secolo.

Già nel 1600, tra i canonicati della Collegiata, ne esisteva uno con relativo beneficio ecclesiastico intitolato alla natività della Madonna: il titolare di tale beneficio doveva provvedere alla assistenza e cura dei fedeli della collina soprastante.

In un documento del XVIII secolo secolo vi è scritto che nell'altare si trovava una Icona con dipinta la Santa.

Monumenti e luoghi d'arte[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di Santa maria Maddalena, risalente al XVI secolo.

Associazioni, sport e manifestazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • La frazione è conosciuta per l'organizzazione, ogni anno, della "Sagra degli gnocchi", la maggiore manifestazione del comune di Monteleone d'Orvieto e dell'area dell'Alto Orvietano.
  • Dal 2006 è attiva anche la squadra di calcio (torneo UISP) "Santa Maria Maddalena", che conta su almeno 40 giocatori.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La frazione ha l'economia più florida del paese: basata sulle attività commerciali, agriturismo ed artigianato. È prevista anche una zona artigianale e commerciale rilevante a ridosso del centro abitato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]