Sambuco (Ravello)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sambuco
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Salerno-Stemma.png Salerno
ComuneRavello-Stemma.png Ravello
Territorio
Coordinate40°40′22.3″N 14°36′48.46″E / 40.67286°N 14.61346°E40.67286; 14.61346 (Sambuco)Coordinate: 40°40′22.3″N 14°36′48.46″E / 40.67286°N 14.61346°E40.67286; 14.61346 (Sambuco)
Abitanti100 (31-12-2010)
Altre informazioni
Cod. postale84010
Prefisso089
Fuso orarioUTC+1
TargaSA
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Cl. climaticazona C, 1 043 GG[1]
Nome abitantisambucani
PatronoSanta Maria della Pomice
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sambuco
Sambuco

Sambuco è una frazione di Ravello.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Sambuco è conosciuta come il "polmone" di Ravello, che sin dal X secolo era noto per la produzione di legnami e lana destinati ai commerci gestiti dalle nobili famiglie ravellesi. Il nome della località è dovuto alla presenza di rigogliose piante di sambuco, presenti dunque nella macchia mediterranea.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio è un misto tra collinare e montuoso, coperto da un manto di castagneti e macchia mediterranea. È situata di fronte alla valle del Reghinna Minor e il Monte Forcella di Minori, confina con il Passo di Tramonti , la frazione Cesarano (Tramonti) e la comunità del Lacco.

Flora e fauna[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio è coperto da un manto di castagneti e macchia mediterranea (tipici sono gli smilax aspera). La fauna è caratterizzata da marmotte, volpi e nelle poche zone paludose le libellule e le zanzare.

Santa patrona[modifica | modifica wikitesto]

La patrona della località ravellese è Santa Maria della Pomice (così denominata per la presenza di roccia vulcanica utilizzata per la preparazione della malta) che si venera nell'omonima chiesa retta dalla parrocchia della Chiesa di Santa Maria del Lacco. Tutti gli anni, la prima domenica dopo Pasqua, la comunità di Sambuco festeggia la Vergine della Pomice. Sul finire della Messa la statua lignea della Vergine verrà portata in processione per le vie della località ravellese.

Note[modifica | modifica wikitesto]