Russula rosea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Russula rosea
2011-05-14 Russula lepida 146790 146793 combined.jpg
Russula rosea
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Phylum Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Russulales
Famiglia Russulaceae
Genere Russula
Specie R. rosea
Nomenclatura binomiale
Russula rosea
Pers., 1796
Nomi comuni

Colombina rossa dolce[1]

Russula rosea
Caratteristiche morfologiche
Cappello
convesso Convex cap icon.svg
Imenio
Lamelle
adnate Adnate gills icon2.svg
Sporata
bianca White spore print icon.png
Velo
nudo Bare stipe icon.png
Carne
immutabile Immutabile icona.svg
Ecologia
Commestibilità
commestibile dopo cottura Cookedonly.svg

La Russula rosea Pers., 1796 è un fungo appartenente alla famiglia delle Russulaceae[2] facilmente riconoscibile per il colore rosso vivo del cappello, il sapore "mentolato" ed il gambo con sfumature rosse.

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

4-10 (14) cm di diametro, carnoso, sodo, prima arrotondato, poi convesso, infine appianato.

Cuticola
color rosso carminio un po' rosato, presenta spesso placche decolorate biancastre, non separabile, asciutta, opaca, vellutata, screpolata a tempo secco.
Margine
prima involuto poi piano, ottuso, generalmente regolare, ma anche lobato.

Lamelle[modifica | modifica wikitesto]

Fitte, strette, fragili, rigide, spesso forcate, attenuate al gambo, bianco latte, con riflesso crema e filo a volte leggermente rosa-rosso.

Gambo[modifica | modifica wikitesto]

6-8 x 1,2-3,8 cm, duro, pieno, cilindrico, clavato o un po' attenuato alla base, rugoso, bianco, a volte con sfumature rosa più o meno estesa.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

Bianca, ingrigente o ingiallente negli individui vecchi, dura, compatta.

  • Odore: di cedro.
  • Sapore: mite, con retrogusto mentolato, un po' amaro.

Spore[modifica | modifica wikitesto]

7-9 x 7-8 µm, sub-globose, reticolate, crema-pallido in massa.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Fungo simbionte, fruttifica nei boschi di conifere e latifoglie, in estate-autunno.

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Mediocre; fungo sconsigliato per il sapore mentolato ed astringente; per consumarlo è necessaria la prebollitura.

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica wikitesto]

  • Agaricus lacteus Pers., Synopsis Methodica Fungorum (Göttingen) 1: 439 (1801)
  • Russula incarnata sensu Rea (1922); fide Checklist of Basidiomycota of Great Britain and Ireland (2005)
  • Russula lactea (Pers.) Fr., Epicrisis Systematis Mycologici (Upsaliae): 355 (1838)
  • Russula lepida Fr., Anteckn. Sver. Ätl. Svamp.: 50 (1836)
  • Russula lepida var. lactea (Pers.) F.H. Møller & Jul. Schäff.
  • Russula linnaei sensu auct.; fide Checklist of Basidiomycota of Great Britain and Ireland (2005)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia