Rush Limbaugh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rush Limbaugh nel 2019

Rush Hudson Limbaugh III (Cape Girardeau, 12 gennaio 1951Palm Beach, 17 febbraio 2021) è stato un conduttore radiofonico e giornalista statunitense, orientato su posizioni conservatrici.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò a lavorare in radio dall'età di 16 anni, conducendo vari programmi come disc jockey. Dal 1984 presentò un talk show sull'emittente KFBK di Sacramento, caratterizzato dal format di alternanza tra i suoi commenti politici e le telefonate degli ascoltatori. Dal 1988 la trasmissione andò in onda su tutto il territorio statunitense, diffusa dall'emittente newyorkese WABC. Limbaugh si spostò poi a Palm Beach, in Florida, e da lì trasmise il suo The Rush Limbaugh Show, andato in onda su Premiere Networks: è stato a lungo il più seguito talk show radiofonico del paese[1][2], con un'audience settimanale di 15 milioni di ascoltatori secondo Talkers Magazine.[3]

Negli anni novanta i suoi libri The Way Things Ought to Be (1992) e See, I Told You So (1993) entratono nella classifica dei best seller del The New York Times. Limbaugh criticò frequentemente e pesantemente quelli che considerava politici di area liberal e le loro proposte. Nel 2001 Limbaugh si ritirò a vita privata, essendo diventato completamente sordo. Il 3 febbraio 2020 Limbaugh annunciò di avere un tumore ai polmoni in stadio avanzato.[4] Il giorno dopo, il Presidente USA Donald Trump lo insignì della Medaglia presidenziale della libertà, la più alta onorificenza civile americana, durante il Discorso sullo stato dell'Unione al Congresso di Washington. La Medaglia gli venne consegnata dalla first lady Melania Trump.[5] Il 17 febbraio 2021 la famiglia di Limbaugh ne annunciò la morte, dovuta al cancro.[6]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Brian Wheeler, BBC News Magazine, in BBC News Magazine, 5 marzo 2012. URL consultato il 18 marzo 2012.
    «Currently hosts USA's highest-rated show, with approximately 15 million listeners.».
  2. ^ The Top Talk Radio Audiences, Talkers Magazine, 2011 (archiviato dall'url originale il 9 february 2014).
  3. ^ The 100 Most Important Talk Show Hosts in America Talkers Magazine 2012
  4. ^ https://www.rushlimbaugh.com/daily/2020/02/03/rush-shares-his-cancer-diagnosis/
  5. ^ https://edition.cnn.com/2020/02/04/politics/rush-limbaugh-donald-trump-medal-of-freedom/index.html
  6. ^ (EN) Rush Limbaugh, conservative talk radio pioneer, dead at 70, su FOX News, 17 febbraio 2021. URL consultato il 17 febbraio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN53347701 · ISNI (EN0000 0001 1461 2022 · LCCN (ENn92074505 · GND (DE136719643 · NDL (ENJA00470504 · WorldCat Identities (ENlccn-n92074505