Robert McKee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Robert McKee

Robert McKee (Chicago, 30 gennaio 1941) è uno scrittore, sceneggiatore e drammaturgo statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Autore di seminari[1] e manuali sulla sceneggiatura[2] sviluppati durante l'insegnamento alla University of Southern California[3], è noto in particolare per il manuale Story. Contenuti, struttura, stile, principi per la sceneggiatura e per l'arte di scrivere storie[4]. Appare come personaggio, interpretato da Brian Cox, nel film Il ladro di orchidee[5].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Robert McKee, Story. Contenuti, struttura, stile, principi per la sceneggiatura e per l'arte di scrivere storie, traduzione di Paolo Restuccia, Omero Editore, 2010, EAN 9788896450031.
  • Robert McKee, Dialoghi. L'arte di far parlare i personaggi nei film, in TV, nei romanzi, a teatro, traduzione di Paolo Restuccia, Omero Editore, 2017, EAN 9788896450307.
  • (EN) Robert McKee e Gerace Thomas, Storynomics: Story-Driven Marketing in the Post-Advertising World, Grand Central Publishing, 2018, ISBN 9781455541973.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Scott Feinberg, 'Awards Chatter' Podcast — Robert McKee ('Story'), su The Hollywood Reporter. URL consultato il 29 aprile 2020.
  2. ^ Gabriele Caramellino, Suggerimenti per aspiranti sceneggiatori di film e serie televisive, dati da Aristotele, su Nova - Il Sole 24 Ore, 12 luglio 2018. URL consultato il 29 aprile 2020.
  3. ^ (EN) Bridget Conor, Screenwriting: Creative Labor and Professional Practice, Routledge, 16 aprile 2014, ISBN 978-1-136-16949-6. URL consultato il 29 aprile 2020.
  4. ^ (EN) Rebecca Keegan, Screenwriting guru Robert McKee writes his story's next chapter, su Los Angeles Times, 25 luglio 2016. URL consultato il 29 aprile 2020.
  5. ^ (EN) River Donaghey, My Lunch with the 'God of Story', su Vice, 4 ottobre 2016. URL consultato il 29 aprile 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85917800 · ISNI (EN0000 0000 8016 4750 · LCCN (ENn97068610 · GND (DE174076002 · BNF (FRcb14408434r (data) · BNE (ESXX1623577 (data) · NDL (ENJA001263543 · WorldCat Identities (ENlccn-n97068610