Il ladro di orchidee (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il ladro di orchidee
Illadrodiorchidee.JPG
Una scena del film
Titolo originaleAdaptation.
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno2002
Durata114 min
Rapporto1,85:1
Generecommedia, drammatico, biografico
RegiaSpike Jonze
Soggettodall'omonimo saggio di Susan Orlean
SceneggiaturaCharlie Kaufman
ProduttoreJonathan Demme, Vincent Landay, Edward Saxon
Produttore esecutivoCharlie Kaufman, Peter Saraf
Casa di produzioneIntermedia Films, Magnet/Clinica Estetico Production, Saturn Films
Distribuzione (Italia)Columbia Pictures
FotografiaLance Acord
MontaggioEric Zumbrunnen
MusicheCarter Burwell
ScenografiaK.K. Barrett
CostumiCasey Storm
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il ladro di orchidee (Adaptation.) è un film del 2002 diretto da Spike Jonze.

La storia della nascita del film è molto particolare. Lo sceneggiatore Charlie Kaufman avrebbe dovuto scrivere un copione basato sul saggio Il ladro di orchidee. Storia vera di un'ossessione di Susan Orlean, ma durante quest'operazione si ritrovò più volte in crisi, al punto che la sceneggiatura si trasformò lentamente in un film biografico, su due sceneggiatori, fratelli gemelli, Charlie e Donald, alle prese proprio con l'adattamento del romanzo.

Il risultato finale è un film sul processo di adattamento cinematografico, visto attraverso gli occhi di due sceneggiatori (il primo in crisi e l'altro emergente), con un risultato completamente diverso da quello che doveva essere all'inizio del progetto. A tal proposito, il titolo inglese, Adaptation, richiama sia l'adattamento cinematografico, ossia il processo per cui un libro diventa una sceneggiatura cinematografica, sia l'adattamento evolutivo delle orchidee, rappresentato nel film dalla figura di Darwin, che entra a far parte dei deliri dello sceneggiatore, e dal fatto che nella storia da sceneggiare ci sia un personaggio reale che cerca le orchidee che crescono nelle paludi come forma estrema di adattamento naturale.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante le riprese di Essere John Malkovich, lo sceneggiatore Charlie Kaufman si trova in una profonda crisi creativa ed esistenziale, non riuscendo ad adattare per il cinema il suo nuovo soggetto. Si tratta del libro Il ladro di orchidee di Susan Orlean, giornalista del New Yorker, che ha una struttura decisamente poco adatta alla narrazione filmica e che porta Charlie a ritrovarsi in una sorta di palude creativa. Il libro racconta la storia del botanico John Laroche, un ricercatore talmente appassionato di orchidee rare da arrivare al punto di rubarle. Si scoprirà inoltre che dalle orchidee si può estrarre una droga.

Charlie ospita in casa il suo fratello gemello Donald, che ha intenzione di cimentarsi anch'egli nella professione di sceneggiatore, scrivendo un improbabile thriller psicologico intitolato I tre, e che lo infastidisce quotidianamente, disturbando il suo processo creativo. Per uscire dal blocco Charlie ha l'intuizione di scrivere una sceneggiatura che riguarda proprio la sua difficoltà nel realizzarla, inserendo se stesso all'interno della bozza. Si reca a New York per parlare di persona con Susan Orlean, ma, una volta trovatosi in ascensore in compagnia dell'autrice del libro, non troverà il coraggio di rivolgerle la parola.

Nel frattempo Charlie frequenta un seminario per sceneggiatori consigliatogli dal fratello e tenuto da Robert McKee. In suo soccorso arriva Donald, che ormai ha terminato la sua sceneggiatura che presto diventerà un film, lo sostituisce e intervista la donna. Donald però pensa che gli abbia mentito. I due fratelli gemelli decidono di pedinare Susan e scoprono che ha una relazione clandestina con John Laroche.

Una notte Charlie, mentre spia John e Susan che hanno un rapporto sessuale e si drogano, viene scoperto, i due vogliono ucciderlo e lo portano in una palude. Nascosto sui sedili posteriori dell'auto c'è Donald che schizza fuori e si mette in salvo insieme al fratello nascondendosi nella vegetazione dove passeranno la notte. La mattina seguente tentano di fuggire, Laroche spara a Donald, i gemelli saltano sull'auto ma dopo pochi metri hanno un incidente nel quale Donald perde la vita.

Charlie si salva solo grazie all'intervento improvviso di un coccodrillo (un Deus ex machina, proprio come l'esempio fatto da Robert McKee nel suo seminario per sceneggiatori come conclusione di una cattiva sceneggiatura) che sbrana John Laroche poco prima che quest'ultimo gli spari con un fucile. Orlean viene arrestata, infine Charlie si riappacifica con la madre, ha finalmente il coraggio di dichiarare il suo amore alla sua amica Amelia e finisce di scrivere la sua sceneggiatura.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

L'autorevole rivista del British Film Institute Sight & Sound l'ha indicato fra i trenta film chiave del primo decennio del XXI secolo.[1]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Donald Kaufman è un fratello gemello immaginario inventato da Charlie Kaufman, che lo ha anche accreditato come co-sceneggiatore. Il film è dedicato alla sua memoria, inoltre i titoli di coda si concludono con un paragrafo della sceneggiatura de I tre scritta proprio da Donald.
  • Il film utilizza la tecnica della mise en abyme.
  • Nel film appaiono Spike Jonze, John Malkovich, John Cusack e Catherine Keener, che interpretano loro stessi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sight & Sound's films of the decade, su old.bfi.org.uk. URL consultato il 19 febbraio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE7685938-1
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema