Riserva naturale speciale della Val Sarmassa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Riserva naturale speciale della Val Sarmassa
Tipo di areaRiserva regionale
Codice WDPA162025
Codice EUAPEUAP0369
Class. internaz.Categoria IUCN V: paesaggio terrestre/marino protetto
StatiItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
ProvinceAsti
ComuniVinchio(sede), Vaglio Serra, Incisa Scapaccino
Superficie a terra231,11 ha
Provvedimenti istitutiviL.R. n.21 del 03/06/1993
L.R. n.46 del 30/12/1998
Mappa di localizzazione

Coordinate: 44°48′36.72″N 8°20′42″E / 44.8102°N 8.345°E44.8102; 8.345

La Riserva naturale speciale della Val Sarmassa, istituita nel 1993, è una riserva regionale sita in provincia di Asti, nei comuni di Vinchio, Vaglio Serra e Incisa Scapaccino. Copre una superficie di oltre 200 ettari, ed è compresa tra i 153 ed i 276 metri sul livello del mare di altitudine.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Sono presenti nel territorio della riserva numerose specie animali: nel sottobosco è possibile rintracciare scoiattolo, moscardino, lepre, volpe e riccio, mentre nelle zone umide quali il lago Blu si ritrovano vari anfibi e libellule.

Upupa, picchio, ghiandaia e gruccione sono invece alcuni degli uccelli presenti nel parco.

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

L'area della riserva rientra nel Bacino Pliocenico Astigiano; conchiglie marine fossili sono facilmente rinvenibili nei numerosi affioramenti argillosi e sabbiosi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'area deve il suo nome al popolo dei Sarmati che nell'antichità visse in questi luoghi; abitata dapprima da popolazioni preistoriche, la cui presenza è testimoniata dal ritrovamento in zona di oggetti in pietra, l'area fu poi occupata da tribù celto-liguri e dai suddetti Sarmati, in seguito conquistati dai Romani.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]