Rinaldo Orsini (arcivescovo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rinaldo Orsini
arcivescovo della Chiesa cattolica
Firenze, palazzo arcivescovile, sala coi ritratti dei vescovi fiorentini, cosimo de' pazzi e rinaldo orsini.jpg
Cosimo de' Pazzi (a sinistra) e Rinaldo Orsini (a destra)
Template-Metropolitan Archbishop.svg
 
Incarichi ricopertiArcivescovo di Firenze
 
Deceduto1509
 

Rinaldo Orsini (... – 1509) è stato un arcivescovo cattolico italiano della potente famiglia romana, arcivescovo di Firenze dal 1474 al 1508, dopo Pietro Riario.

Stemma Orsini

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Jacopo Orsini, signore di Monterotondo e di Maddalena Orsini dei signori di Bracciano.[1]

Ebbe l'arcivescovado di Firenze grazie all'interessamento dei Medici, essendo essi imparentati con gli Orsini con il matrimonio di Lorenzo il Magnifico e Clarice Orsini (1469).

Concesse le prime Costituzioni a stampa del Capitolo fiorentino nel 1483, confermate nel 1504.

Sebbene l'appartenere agli Orsini l'avesse facilitato nella sua carriera ecclesiastica inizialmente, in un secondo momento a causa dei continui rivolgimenti politici subì numerose difficoltà. Per esempio se Papa Sisto IV gli confermò i privilegi spettati all'arcivescovo fiorentino, Alessandro VI Borgia lo imprigionò assieme al fratello, il cardinale Giovanni Battista Orsini, quando il pontefice entrò in lotta contro Orsino Orsini, marito della sua amante Giulia Farnese.

Con Giulio II Rinaldo fu pure deluso per il rifiuto a concedergli la porpora cardinalizia. Amareggiato di essere stato dimenticato rinunciò alla sede di Firenze nel concistoro del 5 luglio 1508.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pompeo Litta, Famiglie celebri di Italia. Orsini di Roma, Torino, 1846.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri di Italia. Orsini di Roma, Torino, 1846.
  • La chiesa fiorentina, Curia arcivescovile, Firenze 1970.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo di Firenze Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Pietro Riario 1474-1508 Cosimo de' Pazzi