Rifugio Quintino Sella al Felik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rifugio Quintino Sella al Felik
Rifugio Quintino Sella al Felik.JPG
Il rifugio; alle sue spalle, sulla destra, il Lyskamm occidentale.
Ubicazione
StatoItalia Italia
Altitudine3 585 m s.l.m.
LocalitàGressoney-La-Trinité
CatenaAlpi Pennine
Coordinate45°54′04.09″N 7°47′34.06″E / 45.901137°N 7.792793°E45.901137; 7.792793Coordinate: 45°54′04.09″N 7°47′34.06″E / 45.901137°N 7.792793°E45.901137; 7.792793
Dati generali
Inaugurazione1885
ProprietàClub Alpino Italiano, sezione di Biella
GestioneClub Alpino Italiano
Periodo di aperturaDa giugno a settembre
Capienza142 posti letto
Mappa di localizzazione
Sito internet

Il rifugio Quintino Sella al Felik (viene anche chiamato capanna Quintino Sella al Felik) è un rifugio situato nel comune di Gressoney-La-Trinité (AO), nella valle del Lys, nelle Alpi Pennine, a 3585 m s.l.m. nel massiccio del Monte Rosa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo rifugio venne eretto nel 1885, ricostruito una prima volta nel 1907 e una seconda nel 1924, dopo essere stato danneggiato da una valanga. L'attuale costruzione a tre piani è stata completata nel 1982 ed è in legno lamellare prefabbricato. È stato intitolato a Quintino Sella, fondatore del Club Alpino Italiano.

Un suggestivo punto del sentiero che sale al rifugio

Caratteristiche e informazioni[modifica | modifica wikitesto]

Altra visuale del rifugio.

Si trova sul bordo del ghiacciaio del Felik.
Ha una capienza di 142 posti. L'apertura indicativa va da giugno a settembre ed è sovente condizionata dalla caratteristiche climatiche.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristica cresta finale di accesso al rifugio dal Colle Bettaforca.

L'accesso più frequentato avviene dalla valle del Lys (detta anche valle di Gressoney). Superato l'abitato di Gressoney-La-Trinité e giunti alla frazione Stafal (1825 m) si prendono gli impianti funiviari che conducono al colle Bettaforca (2727 m). Dal colle Bettaforca il rifugio è raggiungibile in circa tre ore.

Si può raggiungere il rifugio anche dalla val d'Ayas. Arrivati all'abitato di Ayas si sale per il lungo sentiero fino al colle Bettaforca e poi si segue l'itinerario precedente.

Ascensioni[modifica | modifica wikitesto]

Traversate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna