Rifugio 3A

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
3A
Rifugio 3A.JPG
Uno dei due edifici che compongono il rifugio.
Ubicazione
StatoItalia Italia
Altitudine2,960 m s.l.m.
LocalitàGhiacciaio Siedel, Formazza (VB)
CatenaAlpi Lepontine
Coordinate46°25′25.54″N 8°20′06.29″E / 46.423761°N 8.335081°E46.423761; 8.335081Coordinate: 46°25′25.54″N 8°20′06.29″E / 46.423761°N 8.335081°E46.423761; 8.335081
Dati generali
Inaugurazione1979
ProprietàOperazione Mato Grosso
Periodo di aperturaestate
Capienza90 posti letto
Mappa di localizzazione

Il rifugio 3A è un rifugio alpino situato in alta val Formazza a 2.960 m s.l.m., vicino al Lago del Sabbione e al ghiacciaio Siedel, a poca distanza dalla frontiera con la Svizzera.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il rifugio fu inaugurato dai volontari dell'associazione Operazione Mato Grosso nel 1979.

È dedicato a tre volontari dell'organizzazione, "Anna, Attilio ed Alessandro" (da cui 3A), morti in un incidente automobilistico.

Caratteristiche e informazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il rifugio è di proprietà dell'Operazione Mato Grosso, organizzazione volontaristica che ne utilizza i proventi per finanziare le attività sociali dell'associazione in America Latina.

Si trova sulla dorsale secondaria che scende dal Blinnenhorn prima in direzione sud-est, poi verso est-nord-est, separando il vallone del lago del Sabbione dal ghiacciaio Siedel.

Il rifugio ha una struttura in muratura di pietrame, a due piani; è dotato di acqua corrente interna, servizi igienici interni, docce calde, ed impianto di riscaldamento. Dispone di 90 posti letto, disposti in camerette ed in camerate comuni.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

Si segue la statale della val Formazza fino al suo termine, presso il lago di Morasco. Da qui si sale a piedi all'Alpe Bettelmatt, da dove si raggiunge per sentiero la piana dei camosci. Da questa si risale al ghiacciaio Siedel, risalendo il quale si arriva al rifugio.[1]

È anche possibile salire al rifugio risalendo, dal lago di Morasco, la valle del rio del Sabbione fino al lago del Sabbione ed al rifugio Mores; da qui, volgendo a destra, si risale direttamente al rifugio 3A.[2]

Ascensioni[modifica | modifica wikitesto]

Traversate[modifica | modifica wikitesto]

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Sul ghiacciaio Siedel è stato installato uno skilift che permette la pratica dello sci estivo; l'impianto è gestito dalla stessa OMG tramite i gestori del rifugio.

I gestori organizzano inoltre settimane "a tema" su trekking, sci, alpinismo e mineralogia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Istituto Geografico Centrale, Carta dei Sentieri scala 1:50.000 n.11 Domodossola e val Formazza

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]