Referendum in Danimarca del 1972

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il referendum in Danimarca del 1972 si tenne il 2 ottobre ed ebbe ad oggetto l'adesione del Paese alla Comunità economica europea.

Esso vide la prevalenza dei sì col col 63,2%; l'affluenza alle urne fu del 90,4%.

La legge di ratifica del Trattato di adesione alle Comunità europee fu approvata dal Folketing il successivo 11 ottobre e la Danimarca aderì alla Comunità europea il 1º gennaio 1973, assieme all'Irlanda ed al Regno Unito.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'articolo 20 della Costituzione danese, tutte le leggi che comportano limitazioni alla sovranità nazionale danese (come l'adesione alla Comunità europea) devono passare in Parlamento con l'approvazione dei cinque sesti dei parlamentari; qualora una tale legge non raggiunga la maggioranza necessaria ed il governo continui a sostenerla, deve essere indetto un referendum, come successe appunto caso dell'adesione alle Comunità europee nel 1972.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Livello nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Preferenza Voti Percentuale (%)
Yes check.svg Si 1.958.043 63,2%
No 1.135.755 36,6%
Aventi diritto 3.384.099
Affluenza alle urne 3.093.066 91,4%

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]