Reason (Melanie C)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Reason
ArtistaMelanie C
Tipo albumStudio
Pubblicazione10 marzo 2003
Durata57:19
Dischi1
Tracce12
GenereRock alternativo[1]
Adult contemporary music[1]
Dance pop[1]
Rock alternativo[1]
EtichettaVirgin
ProduttoreMarius De Vries, Peter-John Vettese, Damian leGassick, Gregg Alexander, Rick Nowels, Guy Chambers, Richard Flack, Patrick McCarthy, Gary Clark, Tore Johansson, Phil Thornalley, Rhett Lawrence
Registrazione2002
Certificazioni
Dischi d'oroRegno Unito Regno Unito[2]
(101.000+)
Melanie C - cronologia
Album precedente
(1999)
Album successivo
(2005)

Reason è il secondo album della cantautrice britannica Melanie C, pubblicato il 10 marzo 2003 dall'etichetta discografica Virgin.

L'album, dalle sonorità più rock del precedente, pur non riscuotendo gli stessi successi del precedente Northern Star, per il quale tuttavia la cantante beneficiava ancora del fenomeno mediatico delle Spice Girls, gruppo del quale era una delle componenti, raggiunge la posizione numero cinque della classifica degli album britannica. Tra le particolarità più rilevanti è l'uso del Copy Control, un sistema usato tra il 2001 e il 2006 che aveva l'obiettivo di fermare la pirateria musicale.Disco D'oro in Uk (101,000) e 500.000 copie in tutto il mondo.

Fu anche l'ultimo album della cantante ad essere stato pubblicato con la casa discografica Virgin, dalla quale si separò per fondare la sua etichetta indipendente, la Red Girl.

Singoli estratti[modifica | modifica wikitesto]

Dall'album furono estratti quattro singoli (di cui uno sotto forma di doppia a-side nel Regno Unito). Il primo estratto fu Here It Comes Again, seguito da On the Horizon e Yeh Yeh Yeh (nel Regno Unito il terzo estratto fu il doppio a-side Melt/Yeh Yeh Yeh). Solo in Giappone fu estratto un ulteriore singolo dopo On the Horizon: Let's Love che faceva da colonna sonora ad uno spot televisivo Toyota. Tutti i singoli furono pubblicati nello stesso anno dell'album, il 2003.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Here It Comes Again – 4:21 (Melanie Chisholm, Marius De Vries, Robert Howard)
  2. Reason – 4:20 (Melanie Chisholm, Peter-John Vettese)
  3. Lose Myself in You – 4:15 (Melanie Chisholm, Matt Rowe, Stefan Skarbek)
  4. On the Horizon – 3:39 (Gregg Alexander, Melanie Chisholm, Rick Nowels)
  5. Positively Somewhere – 3:46 (Colin Campsie, Melanie Chisholm, Phil Thornalley)
  6. Melt – 3:47 (Guy Chambers, Melanie Chisholm)
  7. Do I – 3:37 (Melanie Chisholm, Dave Munday, Phil Thornalley)
  8. Soul Boy – 4:31 (Paul Bachanan)
  9. Water – 3:40 (Melanie Chisholm, Tore Johansson)
  10. Home – 4:42 (David Arnold, Melanie Chisholm)
  11. Let's Love – 3:26 (Melanie Chisholm, Dave Munday, Phil Thornalley)
  12. Yeh Yeh Yeh – 4:19 (Melanie Chisholm, Rhett Lawrence)
  13. Independence Day – 4:20 – Solo nell'edizione giapponese
  14. Love to You – 4:36 (Melanie Chisholm, Gary Clark) – Solo nell'edizione giapponese

Durata totale: 57:19

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Paese Posizione massima
Regno Unito[3] 5
Germania[4] 13
Svizzera[5] 21
Finlandia[4] 36
Svezia[4] 38
Austria[5] 39
Irlanda[4] 47
Paesi Bassi[5] 62

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Scheda dell'album su allmusic.com, su allmusic.com. URL consultato il 28 marzo 2012.
  2. ^ Copia archiviata (PDF), su ifpi.se. URL consultato l'11 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  3. ^ Reason dal sito chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 27-12-2009.
  4. ^ a b c d Reason su acharts.us, su acharts.us. URL consultato il 18-01-2010.
  5. ^ a b c Reason su hitparade.ch, su hitparade.ch. URL consultato il 27-12-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica