Real de Catorce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Real de Catorce
comune
Real de Catorce – Veduta
Localizzazione
StatoMessico Messico
Stato federatoFlag of San Luis Potosi.svg San Luis Potosí
Territorio
Coordinate23°41′20″N 100°53′16″W / 23.688889°N 100.887778°W23.688889; -100.887778 (Real de Catorce)Coordinate: 23°41′20″N 100°53′16″W / 23.688889°N 100.887778°W23.688889; -100.887778 (Real de Catorce)
Altitudine2 728 m s.l.m.
Abitanti1 392 (2010)
Altre informazioni
Cod. postale78550
Fuso orarioUTC-6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Messico
Real de Catorce
Real de Catorce

Real de Catorce (il cui nome per esteso è Real de Minas de Nuestra Señora de la Limpia Concepción de Guadalupe de los Álamos de Catorce), è una città del Messico situata nello stato di San Luis Potosí, capoluogo della municipalità di Catorce. Si trova ad un'altezza di 2.750 metri s.l.m. e può essere raggiunta in auto unicamente passando dal tunnel di Ogarrio lungo 2,3 chilometri.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Calle Real.

Per quanto non si conosca la sua esatta origine, fin dal 1772 si sa dell'esistenza di questa località mineraria, che inoltre viene per la prima volta menzionata in un documento datato 11 agosto 1777 col termine "de Catorce".
In realtà non fu prima del 1778 che vennero trovati i filoni d'argento più e che fu fondata la città. In quel tempo una grande quantità di minatori raggiunsero il luogo in cerca di ricchezza e la cosa trovò ampia giustificazione nel fatto che nel 1803 era il secondo sito al mondo per la quantità di quel metallo prezioso estratto.
La vita del centro trascorse nel corso dei decenni in mezzo alla febbrile attività di estrazione dell'argento dalle viscere della terra. Quando le vene argentifere si esaurirono, rischio di trasformarsi in un villaggio fantasma nonostante le numerose case in stile spagnolo che erano nel frattempo state costruite.
Tuttavia il culto di San Francesco d'Assisi e la sua statua posta nel locale santuario (pieno di ex voto), richiama migliaia di pellegrini, soprattutto in corrispondenza della festività del 4 ottobre.
Un altro motivo di richiamo è la pianta del peyote che può crescere in zona, molte persone che facevano riferimento a "culture alternative", salivano fino a qua, alla ricerca di quella che i nativi chiamavano anche "cibo degli dei".
Nel 2001 Real de Catorce fu inserito nella lista delle "Città Magiche" da parte della segreteria del turismo messicana.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

La peculiare bellezza di Real de Catorce ha fatto da sfondo ad importanti pellicole cinematografiche, ricordiamo:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • [1] Sito dedicato a Real de Catorce
Controllo di autoritàVIAF (EN145468777 · LCCN (ENn84132357 · WorldCat Identities (ENn84-132357