Reachin' (A New Refutation of Time and Space)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Reachin' (A New Refutation of Time and Space)
ArtistaDigable Planets
Tipo albumStudio
Pubblicazione9 febbraio 1993
Durata56:32
Dischi1
Tracce14
GenereHip hop[1]
Rhythm and blues[1]
Alternative hip hop[1]
Jazz rap[1]
Urban[1]
EtichettaPendulum Records, Elektra Records, Capitol Records, EMI (Canada)
ProduttoreBrenda Dash (esec.), Dennis Wheeler (esec.), Ishmael Butler, Shane Faber, Mike Mangini
RegistrazionePalatial Sound Doctor Studio & Resort, North Bergen
1992-1993
Formatialbum, CD, LP
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti[2]
(vendite: +500 000)
Digable Planets - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1994)
Singoli
  1. Rebirth of Slick (Cool Like Dat)
    Pubblicato: 9 novembre 1992
  2. Where I'm From
    Pubblicato: aprile 1993
  3. Nickel Bags
    Pubblicato: aprile 1993

Reachin' (A New Refutation of Time and Space) è l'album di debutto del gruppo hip hop statunitense Digable Planets, pubblicato il 9 febbraio del 1993. L'album è distribuito da Pendulum, Elektra, Capitol Records ed EMI per i mercati di Stati Uniti, Canada, Europa e Giappone. Nel 1994, nel 1999 e nel 2014 l'album è nuovamente pubblicato nei mercati esteri.

Nel 1998, la rivista The Source lo inserisce nella sua lista dei 100 migliori album hip hop.[3]

Ricezione[modifica | modifica wikitesto]

L'album, trascinato dalla hit Rebirth of Slick (Cool Like Dat), raggiunge la quindicesima posizione nella Billboard 200 e la quinta nella Top R&B/Hip Hop Albums. La critica accoglie l'album con giudizi molto positivi. AllMusic gli assegna 4.5/5 stelle, scrivendo: «facilmente uno degli album hip hop più di successo mai fatti e una selezione che dev'essere presente in ogni collezione.»[1]

Il 24 marzo 1993, l'album è certificato disco d'oro dalla RIAA.

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 4.5/5 stelle[1]
Chicago Tribune 3.5/4 stelle[4]
Los Angeles Times 3.5/4 stelle[5]
Encyclopedia of Popular Music 4/5 stelle[6]
Entertainment Weekly B+[7]
Rolling Stone 4/5 stelle[8]
The Rolling Stone Album Guide 3.5/5 stelle[9]
NME 8/10 stelle[10]
Spin Alternative Record Guide 9/10 stelle[11]
The Village Voice A[12]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Digable Planets.

  1. It's Good To Be Here – 5:06
  2. Pacifics – 4:31
  3. Where I'm From – 4:35
  4. What Cool Breezes Do – 3:21
  5. Time & Space (A New Refutation Of) – 3:32
  6. Rebirth Of Slick (Cool Like That) – 4:21
  7. Last Of The Spiddyocks – 4:27
  8. Jimmi Diggin' Cats – 3:41
  9. La Femme Fétal – 4:35
  10. Escapsim (Gettin' Free) – 3:24
  11. Appointment At The Fat Clinic – 2:58
  12. Nickel Bags – 3:18
  13. Swoon Units – 4:00
  14. Examination Of What – 4:43

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1993) Posizione
massima
Stati Uniti[13] 15
US Top R&B/Hip-Hop Albums[14] 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) Sam Samuelson, Reachin' (A New Refutation of Time and Space), AllMusic. URL consultato il 5 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) Digable Planets, Reachin – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato l'11 giugno 2018.
  3. ^ (EN) 100 Best Rap Albums, rocklistmusic.co.uk.
  4. ^ (EN) Greg Kot, Digable Planets: Reachin' (A New Refutation of Time and Space) (Pendulum), in Chicago Tribune, 11 febbraio 1993. URL consultato il 12 maggio 2017.
  5. ^ (EN) Heidi Siegmund, Digable Planets: 'Reachin' (A New Refutation of Time and Space)' Pendulum/Elektra, in Los Angeles Times, 21 febbraio 1993. URL consultato il 12 maggio 2017.
  6. ^ (EN) Colin Larkin, Digable Planets, in The Encyclopedia of Popular Music, 4th, Oxford University Press, 2009, ISBN 0-19-972636-1. URL consultato il 12 maggio 2017.
  7. ^ (EN) Amy Linden, Reachin' (A New Refutation of Time and Space), in Entertainment Weekly, 5 febbraio 1993. URL consultato il 12 maggio 2017.
  8. ^ (EN) Kevin Powell, Digable Planets: Reachin: A New Refutation Of Time And Space, in Rolling Stone, 18 febbraio 1993. URL consultato il 12 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2008).
  9. ^ (EN) David Malley, Digable Planets, in Nathan Brackett e Christian Hoard (a cura di), The New Rolling Stone Album Guide, Simon & Schuster, 2004, pp. 237–38, ISBN 0-7432-0169-8.
  10. ^ (EN) Digable Planets: Reachin' (A New Refutation of Time and Space), in NME, 13 febbraio 1993, p. 31.
  11. ^ (EN) Eric Weisbard e Craig Marks (a cura di), Spin Alternative Record Guide, Vintage Books, 1995, ISBN 0-679-75574-8.
  12. ^ (EN) Robert Christgau, Consumer Guide, in The Village Voice, 9 marzo 1993. URL consultato il 12 maggio 2017.
  13. ^ (EN) Billboard 200, Billboard.com.
  14. ^ (EN) Top R&B/Hip-Hop Albums, Billboard.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]