Rallus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rallus
Rallus aquaticus 4 (Marek Szczepanek).jpg
Rallus aquaticus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Gruiformes
Famiglia Rallidae
Genere Rallus
Linnaeus, 1758
Specie

vedi testo

Rallus Linnaeus, 1758 è un genere di uccelli della famiglia dei Rallidi[1].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Comprende undici specie[1]:

Dieci di queste specie sono originarie delle Americhe, mentre le altre quattro sono presenti in Eurasia, Africa e Madagascar; queste ultime sono strettamente imparentate tra loro, tanto che gli studiosi le considerano tutte discendenti di un'unica specie proveniente dal Nuovo Mondo[2].

Tre delle quattro specie endemiche del Sudamerica sono minacciate dalla distruzione dell'habitat, e anche il porciglione del Madagascar (R. madagascariensis) si sta facendo raro.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le specie del genere Rallus sono ralli di piccole dimensioni, dal becco lungo e le zampe sottili. Il corpo, appiattito lateralmente, costituisce un adattamento alla vita tra i canneti umidi e le paludi, dal momento che consente loro di scivolare facilmente tra la fitta vegetazione semi-acquatica. Generalmente questi uccelli presentano le regioni superiori striate, dal colore di fondo marrone, la faccia o il petto grigio-azzurri e i fianchi striati. Solamente il porciglione africano (R. caerulescens) e il rallo fianchiuniformi (R. wetmorei) sono privi di piume grigio-azzurre e di strisce sui fianchi[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Rallidae, in IOC World Bird Names (ver 9.1), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 18 marzo 2018.
  2. ^ a b Taylor & van Perlo (1998)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gál, Erika; Hír, János; Kessler, Eugén & Kókay, József (1998–99): Középsõ-miocén õsmaradványok, a Mátraszõlõs, Rákóczi-kápolna alatti útbevágásból. I. A Mátraszõlõs 1. lelõhely [Middle Miocene fossils from the sections at the Rákóczi chapel at Mátraszőlős. Locality Mátraszõlõs I.]. Folia Historico Naturalia Musei Matraensis 23: 33-78. [Hungarian with English abstract] PDF fulltext
  • Taylor, P. Barry & van Perlo, Ber (1998): Rails : a guide to the rails, crakes, gallinules, and coots of the world. Yale University Press, New Haven. ISBN 0-300-07758-0

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85111265
Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli