Prolegomeni ad ogni metafisica futura che vorrà presentarsi come scienza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prolegomeni ad ogni metafisica futura che vorrà presentarsi come scienza
Titolo originale Prolegomena zu einer jeden kunftigen Metaphysik, die als Wissenschaft wird auftreten konnen
Autore Immanuel Kant
1ª ed. originale 1783
Genere saggio
Lingua originale tedesco

Prolegomeni ad ogni metafisica futura che vorrà presentarsi come scienza è un'opera filosofica pubblicata da Immanuel Kant nel 1783, due anni dopo la prima edizione della Critica della ragion pura per poter meglio spiegare quest'ultima.

Uno dei lavori più brevi portati a termine da Kant, contiene una versione condensata dei temi della prima critica, supportati in certi casi da argomenti non adoperati nell'opera maggiore. Kant definisce "analitico" l'approccio maggiormente accessibile adoperato in questo lavoro, opposto invece all'approccio "sintetico" adoperato nella Critica della ragion pura.

In questo contesto, "analitico" e "sintetico" non hanno lo stesso significato adoperato nella definizione dei giudizi analitici e sintetici, ma esprimono la direzionalità della metodologia applicata. Il metodo analitico procede da ciò che è conosciuto a ciò che si vuole conoscere. Il metodo sintetico al contrario procede da ciò che si vuole conoscere a ciò che è conosciuto. Mentre il metodo analitico procede da conoscenze sicure verso le radici sconosciute di queste conoscere, il metodo sintetico prende avvio da ciò che non è noto, cercando di fare luce al suo interno su un sistema di conoscenze basato sulla ragione. Kant non era rimasto soddisfatto dalla scarsa recezione della Critica della ragion pura, e i Prolegomeni furono in larga parte un tentativo di rintracciare una via per il suo pensiero che fosse più accessibile al pubblico.

I Prolegomeni non sono dei riassunti della Critica ma degli "esercizi propedeutici" - per usare le stesse parole del filosofo - per una maggiore comprensione dell'opera che è "oscura" perché tratta della "Metafisica della Metafisica".

Innanzitutto Kant dice che i Prolegomeni non sono per gli scolari (quindi riassunti per loro) e neanche per i maestri (quindi compendio di una scienza data), ma sono per chi vuole diventare maestro, cioè per chi ha intenzione di ricercare - attraverso la speculazione filosofica - cioè che ora non è scienza ma che, come appunto dice il sotto titolo, potrebbe "presentarsi" come tale.

Nell'edizione standard Akademie delle opere di Kant, i Prolegomeni si trovano nel volume V.