Potpourri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Potpourri

Un potpourri (o pot-pourri) è una composizione realizzata con petali di fiori secchi ed oli essenziali, normalmente utilizzata per profumare o abbellire gli ambienti. Di solito viene collocata in ciotole di legno, o in sacchetti di stoffa.

La parola "potpourri" deriva dal francese "pot-pourri", dove "pot" significa "vaso" mentre "pourri" significa "marcio". Lo stesso termine viene spesso utilizzato per indicare un insieme variegato di oggetti.[1]

Fra i fiori maggiormente utilizzati nei potpourri si possono citare il pimento, il cedro, la cannella, il chiodo di garofano, il finocchio, il giuggiolo, il ginepro, la lavanda, la melissa, il limone, la maggiorana, la menta, l'arancia, l'artemisia, la reseda, la rosa e il rosmarino. Nei potpourri moderni spesso alle composizioni vengono aggiunti elementi decorativi e profumi sintetici.

Si chiama potpourri anche il recipiente - a forma di ciotola, oppure di piccola scatola o di barattolo con coperchio bucherellato e realizzato in porcellana, in maiolica o in terraglia - che è utilizzato per contenere il composto di fiori, di radici e di petali odorosi, il cui aroma si diffonde nell'ambiente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4283503-3