Porta Sole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stemma Porta Sole, Perugia
Vista panoramica da Porta Sole, Perugia

Porta Sole è una delle antiche porte della cinta muraria etrusca della città di Perugia.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Si erge in via Bontempi, veniva chiamata Arco dei Gigli, ma successivamente prese il nome di Porta Sole; un'altra omonima era collocata in cima a via Alessi, ma venne abbattuta, lasciando univoca tale denominazione.

Porta Sole costituisce il punto più alto della città di Perugia, per raggiungerlo occorre partire da Piazza Michelotti e continuare la salita lungo via dell'Aquila, arrivando all'altitudine massima, 493 metri sul livello del mare. Da questo punto si può ammirare uno spettacolare panorama di Borgo Sant'Angelo e Borgo Sant'Antonio.

È una delle porte aperte tra le mura etrusche, subì diversi rifacimenti in epoca medievale, che eliminarono le decorazioni in pietra, venne inserita nel tratto delle mura etrusche, le quali provenendo da via della Viola ed arrivando a via della Pazienza tagliavano il colle su per Porta Sole arrivando in via Bartolo e ricongiungendosi con l'Arco di Augusto.

Il colore bianco e lo stemma del Sole furono scelti in relazione alla topografia di quella parte di città volta a levante. In quel rione era presente il Convento Camaldolese, pertanto nelle Matricole figurava il Sole e qualche volta l'effigie di San Romualdo. Altre fonti sostenevano che il rione in determinate occasioni si vestisse di bianco alludendo alla farina proveniente dal Tevere.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Maria Rita Zappelli, Caro viario, Perugia, Guerra, 2009 (cfr. Via del Sole, piazza S. Severo, piazza Danti, ecc.)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN304957763 · WorldCat Identities (EN304957763