Plecotus kozlovi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Plecotus kozlovi
Immagine di Plecotus kozlovi mancante
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Vespertilioninae
Genere Plecotus
Specie P.kozlovi
Nomenclatura binomiale
Plecotus kozlovi
Bobrinskoj, 1926
Sinonimi

P.mordax

Plecotus kozlovi (Bobrinskoj, 1926) è un pipistrello della famiglia dei Vespertilionidi diffuso in Cina e Mongolia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pipistrello di piccole dimensioni, con l'avambraccio lungo tra i 43 e i 46 mm, la coda tra i 46 e i 52 mm, il piede tra i 7,5 e i 9 mm e le orecchie tra i 34 e i 38,5 mm.[1]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è lunga e densa. Le parti dorsali sono giallo-brunastre chiare, mentre le parti ventrali sono biancastre. Intorno ai genitali sono presenti dei lunghi peli bianchi. Il muso è conico, privo di peli eccetto la fronte e le guance ricoperte di peluria biancastra. Le orecchie sono enormi, ovali, chiare, ispessite e unite sulla fronte da una sottile membrana cutanea. Il trago è lungo circa la metà del padiglione auricolare, affusolato e con l'estremità smussata. Le membrane alari sono molto chiare, sottili e semi-trasparenti. Le dita dei piedi sono bianche, molto lunghe, snelle, cosparse di peli biancastri e munite di artigli molto lunghi. La coda è lunga ed inclusa completamente nell'ampio uropatagio.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di insetti.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa nella Mongolia centro-meridionale e nelle province cinesi dello Xinjiang occidentale, Qinghai centrale e Mongolia interna centro-occidentale.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN non ha definito nessun criterio di conservazione per questa specie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi