Phil Ivey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Phil Ivey
Phil Ivey (WSOP 2009, Event 25).jpg
Phil Ivey alle WSOP 2009
SoprannomeIl Tiger Woods del Poker, No Home Jerome
NazioneStati Uniti Stati Uniti
World Series of Poker
Braccialetti10
ITM56
Miglior risultato
Main Event
7° (2009)
World Poker Tour
Titoli1
Tavoli finali9
ITM13
European Poker Tour
Tavoli finali3
ITM3
Sito ufficiale
Dati aggiornati al 16 luglio 2014

Phil Ivey (Riverside, 1º febbraio 1977) è un giocatore di poker statunitense. In carriera ha vinto 10 braccialetti WSOP e un titolo del World Poker Tour.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei più forti giocatori di sempre[1][2][3][4], vanta oltre $23.100.000 di vincite[5]. Giocatore eclettico, riesce ad eccellere in tutte le varianti di poker, come dimostra il decimo braccialetto, vinto in un torneo Eight Game Mix. Ivey risulta al secondo posto nella classifica dei giocatori con più braccialetti WSOP, con 10 successi al pari di Johnny Chan e Doyle Brunson; primo a quota 15 risulta Phil Hellmuth

Tra le specialità di Ivey ci sono i tornei "High Roller": nel 2004 è arrivato terzo nel "Poker Superstars Invitational Tournament" di Las Vegas vincendo $400.000. Nel 2005 ha trionfato in pochi giorni in due differenti tornei: prima nel "$25.000 No Limit Hold'em" ottenendo un premio da $1.000.000 e poi nel "$120.000 Full Tilt Poker Invitational" per una vincita di $600.000, entrambi a Monte Carlo. Nel 2010 si è fermato al secondo posto nel "$100.000 Challenge" dell'Aussie Millions, vincendo oltre $550.000 mentre nel 2012 è arrivato ottavo nel torneo "Super High Roller" di Macao per un premio di oltre $820.000. Inoltre, Ivey ha vinto per tre volte il "$250,000 Challenge" dell'Aussie Millions: nel 2012, nel 2014 e nel 2015 vincendo rispettivamente $2.058.948, $3.582.753 e $1.710.854 [6].

Sempre nel 2012 è stato citato in tribunale dal casinò Borgata per una presunta truffa ad un tavolo di Baccarà, fatto preparare apposta per il giocatore in partite private. [7][8] La battaglia legale durata cinque anni si è conclusa con la vittoria del casinò e l'obbligo di restituire i quasi 10 milioni di dollari vinti al tavolo.[9][10]

Nel 2008 ha vinto il torneo "$9.900 + $100 No Limit Hold'em - Championship Event" della tappa del World Poker Tour a Los Angeles guadagnando oltre $1.500.000.

Phil Ivey ha vinto oltre $3.300.000 nei soli tornei WPT[11] e oltre $6.100.000 nei tornei WSOP[12].

Ha partecipato per più stagioni a programmi televisivi statunitensi quali Poker After Dark, High Stakes Poker, Million Dollar Cashgame. Attualmente è 7 nella all time money list con vincite nei tornei live pari a 26'267'284 usd Attualmente Risulta il giocatore più vincente nel cash game online, secondo il sito hight stakes db, che traccia le sessioni cash game online da un minimo di blind 25/50 a salire il suo guadagno risulta 19'242'744 usd [senza fonte]

Braccialetti delle WSOP[modifica | modifica wikitesto]

Anno Torneo Premio
2000 $2.500 Pot Limit Omaha $195.000
2002 $2.500 7 Card Stud Hi/Lo $118.440
$2.000 S.H.O.E. $107.540
$1.500 7 Card Stud $132.000
2005 $5.000 Pot Limit Omaha $635.603
2009 $2,500 No-Limit 2-7 Draw Lowball $96,367
$2,500 Omaha/Seven Card Stud Hi/Lo $220,538
2010 $3.000 H.O.R.S.E. $329.840
APAC 2013 $2.000 Mixed Game $51.840
2014 $1.500 Eight Game Mix $167.332

Titoli WPT[modifica | modifica wikitesto]

Anno Torneo Premio
2008 $10.000 L.A. Poker Classic $1.596.100

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stephen John, Marvin Karlins, Deal Me in: Twenty of the World's Top Poker Players Share the Heartbreaking and Inspiring Stories of How They Turned Pro, Phil's House Publishing Inc, 2009, p. 241, ISBN 978-0-9824558-0-7.
  2. ^ Mitch Roycroft, Phil "Tiger Woods of Poker" Ivey, Mason Crest Publishers, 2007, ISBN 978-1-4222-0375-0.
  3. ^ Anthony Holden, Bigger Deal: A Year Inside the Poker Boom, Simon & Schuster, 2007, p. 191, ISBN 978-0-7432-9482-9.
  4. ^ (EN) Joe Drape, Poker; Not All Sharks Attack Quietly, in New York Times, 15 luglio 2005. URL consultato il 30 giugno 2011.
  5. ^ All Time Money List, su pokerdb.thehendonmob.com.
  6. ^ Phil Ivey- All Time Money List, su pokerdb.thehendonmob.com.
  7. ^ Cesare Antonini, Altro scandalo per Phil Ivey: truffa al mini baccarat per 9,6 milioni ad Atlantic City, su Gioconews Poker. URL consultato il 12 marzo 2019.
  8. ^ TheRevenant, Phil Ivey vs Borgata Casino: la casa da gioco vuole che sia il produttore di carte Gemaco a pagare i 10,1 milioni di dollari, su www.casinoitaliaweb.it. URL consultato il 12 marzo 2019.
  9. ^ TheRevenant, Caso Edge Sorting Phil Ivey: il Casinò Borgata può chiedere alla società Gemaco un rimborso di appena 26 dollari, su www.casinoitaliaweb.it. URL consultato il 12 marzo 2019.
  10. ^ TheRevenant, Phil Ivey vs Borgata, si apre un nuovo capitolo: le imperfezioni sulle carte Gemaco sono irrilevanti, su www.casinoitaliaweb.it. URL consultato il 12 marzo 2019.
  11. ^ WPT All Time Money List, su pokerdb.thehendonmob.com.
  12. ^ WSOP All Time Money List, su pokerdb.thehendonmob.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN11757000 · LCCN (ENn2007041918