Peter Waterfield

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Peter Waterfield
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Regno Unito Regno Unito
Altezza 168 cm
Peso 64 kg
Tuffi Diving pictogram.svg
Specialità Piattaforma 10 m
Società Southampton Diving Club
Palmarès
Gran Bretagna Gran Bretagna
Giochi olimpici 0 1 0
Mondiali di nuoto 0 0 1
Europei di nuoto/tuffi 0 0 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Inghilterra Inghilterra
Giochi del Commonwealth 1 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Peter Graham Waterfield (Waltham Forest, 12 marzo 1981) è un ex tuffatore britannico, vincitore della medaglia d'argento ai Atene 2004 nel concorso dei tuffi dalla piattaforma 10 metri sincro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua specialità è la piattaforma 10 metri, sia nell'individuale che nel sincronizzato. A partire dalla stagione 2011, gareggia assieme a Tom Daley; precedentemente il suo partner nel sincronizzato era Leon Taylor.

La coppia Waterfield-Taylor ha vinto l'argento alle Giochi olimpici di Atene 2004, la prima medaglia olimpica nei tuffi della Gran Bretagna dopo quella di Brian Phelps nel 1960. Alle Olimpiadi di Sydney del 2000, la coppia terminò quarta.

Ai XVII Giochi del Commonwealth che si sono tenuti nel 2002 a Manchester, Waterfield ha vinto la medaglia d'oro nell'evento individuale; ai successivi Giochi del Commonwealth (che si sono tenuti a Melbourne nel 2006) ha vinto la medaglia d'argento.

E' stato membro del Southampton Diving Club di Southamptoned è stato allenato da Lindsey Fraser.

Si è ritirato dall'attività agonistica nel 2013, all'età di trentadue anni.[1]

Palmares[modifica | modifica wikitesto]

Atene 2004: argento nel sincro 10 m.
Montreal 2005: bronzo nel sincro 10 m.
Istanbul 1999: bronzo nel sincro 10 m.
Helsinki 2000: bronzo nel sincro 10 m.
Manchester 2002: oro nella piattaforma 10 m.
Melbourne 2006: argento nella piattaforma 10 m.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) GB Olympian Pete Waterfield retires from diving at 32, in BBC Sport, 19 luglio 2013. URL consultato l'8 agosto 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]