Paul Campani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paul Campani, pseudonimo di Paolo Campani (Modena, 29 gennaio 1923Modena, 31 maggio 1991), è stato un animatore, fumettista, regista sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

Paul Campani, fondatore della Paul Film è uno dei grandi del cinema di animazione italiano ed è noto al grande pubblico per i suoi famosissimi personaggi di Carosello.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò precocemente la sua carriera: nel 1939 pubblicò una storia sugli Albi dell'Intrepido; pochi anni dopo partecipò come scenografo al film di animazione La rosa di Bagdad e, a seguire, pubblicò al fumetto Albi fantasia e collaborò con Asso di Picche.

A partire dal 1946 ebbe inizio una fortunata collaborazione con la casa editrice argentina Abril, per la quale scrisse otto serie, fino a metà degli anni 50.

Il 2 settembre 1954 fonda la Paul Film; assieme a Max Massimino Garnier realizzeranno centinaia di spot e cortometraggi, soprattutto di ambito pubblicitario, con personaggi che sono diventati classici quali l'Omino coi Baffi per la Bialetti, Miguel "son sempre mi" per la Talmone (su musiche e testi di Romano Bertola). Di minor successo di pubblico, ma sempre interessanti, la serie dei "minifilm" di argomento introspettivo e astratto.

Nel 1963 molti tra i personaggi creati da Paul entrarono a far parte di diverse collane a fumetti pubblicate sulla rivista mensile Girandola TV alla quali Massimo Garnier contribuì per la sceneggiatura.

Dopo i successi degli anni sessanta e i primi anni settanta, nel 1977 la Paul film cessò l'attività definitivamente in seguito alla chiusura di Carosello e Paul si dedicherà esclusivamente nell'ambito pittorico e scultoreo fino alla sua morte avvenuta nel maggio del 1991.

Dal 1º settembre al 28 ottobre 2007, è stata realizzata una mostra sulle opere di Paul Campani a Modena con un buon successo di critica e pubblico.

Personaggi creati[modifica | modifica wikitesto]

Pupazzo di Angelino Supetrim

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Stefano Bulgarelli Paul Campani, dai fumetti ai cartoon di Carosello

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàSBN IT\ICCU\TO0V\283710