Pastina (Santa Luce)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pastina
frazione
Pastina – Veduta
Veduta di Pastina
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Pisa-Stemma.svg Pisa
ComuneSanta Luce-Stemma.png Santa Luce
Territorio
Coordinate43°27′36.37″N 10°33′46.22″E / 43.460103°N 10.56284°E43.460103; 10.56284 (Pastina)Coordinate: 43°27′36.37″N 10°33′46.22″E / 43.460103°N 10.56284°E43.460103; 10.56284 (Pastina)
Altitudine215 m s.l.m.
Abitanti326 (2011)
Altre informazioni
Cod. postale56040
Prefisso050
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantipastinesi
Patronosan Bartolomeo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pastina
Pastina

Pastina è una frazione del comune italiano di Santa Luce, nella provincia di Pisa, in Toscana.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo di Pastina è situato nella cosiddetta Val di Fine, su di una collina da cui scaturisce il borro dei Rotini, uno dei tributari del fiume Fine.[1] Pastina si sviluppa lungo la strada provinciale 13 del Commercio, a metà strada tra Santa Luce e Pomaia.

Il paese dista 2 km dal capoluogo comunale e circa 45 km da Pisa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese risale probabilmente alla fine del XIII secolo, in quanto il 20 maggio 1301 viene fatta menzione della parrocchia di San Bartolomeo a Pastina, parrocchia però non inserita nel catalogo della diocesi di Pisa del 1271 e invece compresa in quello del 1377.[1] Nel 1833 il borgo di Pastina contava 450 abitanti.[1] Nel 1944 il paese fu pesantemente bombardato dagli Alleati.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Bartolomeo, chiesa parrocchiale della frazione,[2] è ricordata sin dall'epoca medievale, ma l'attuale edificio risale al 1576, quando venne ricostruito con i materiali della vecchia chiesa.[1] L'intero edificio è stato ristrutturato in stile neoclassico nel 1839 e restaurato in seguito al bombardamento del 1944. All'interno si conserva una tela del XVII secolo e un interessante organo di Cesare Tronci del 1870.[3] Ogni anno si svolge la festa del santo patrono il 24 agosto.[4]
  • Chiesa di San Michele di Guardia, antica chiesa medievale oggi scomparsa, fu sede di parrocchia.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Emanuele Repetti, «Pastina», Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana, volume IV, Firenze, Allegrini e Mazzoni, 1841, p. 66.
  2. ^ Parrocchia di San Bartolomeo, sito ufficiale della CEI.
  3. ^ Chiesa di San Bartolomeo, Le chiese delle Diocesi italiane.
  4. ^ Eventi e manifestazioni, Comune di Santa Luce.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Caciagli, Pisa e la sua provincia, vol. 3, tomo II, Pisa, Colombo Cursi Editore, 1972, pp. 744–745.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana