Paolo Paternostro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paolo Paternostro
Giovanni Paolo Paternostro.jpg

Senatore del Regno d'Italia
Legislature XII

Paolo Paternostro (Misilmeri, 17 ottobre 1821Palermo, 6 dicembre 1885) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Paolo Paternostro nacque nel 1821 da Antonino e Donna Carolina Vanasco a Misilmeri, dove la famiglia risiedeva. Dopo la laurea in Giurisprudenza presso l'Università di Palermo, si diede alla carriera forense.

Prese parte alla rivoluzione siciliana del 1848 e fu costretto all'esilio una volta ristabilito l'ordine nel 1849(era stato eletto deputato del Parlamento siciliano e membro del Comitato Rivoluzionario). Dal 1850 cominciò il suo decennale esilio in Egitto, nel quale si fece apprezzare per le sue doti politiche e divenne amico fedele del governatore del vicereame 'Abbās I d'Egitto fino alla sua morte. Ricoprì quindi diversi ministeri in quel governo. Ad Alessandria d'Egitto nacque dalla moglie Rosa Fiduccia il figlio Alessandro Paternostro, politico e noto orientalista e giapponesista palermitano.

Ritornato a Palermo nel 1860, partecipò ai moti unitari. Fu eletto nel 1861 deputato del Regno d'Italia per quattro legislature e fu Prefetto di Arezzo e Bari.[1] Nel 1876 fu nominato dal Sovrano Senatore del Regno.[2] Dal 1878 fu anche consigliere della Corte dei Conti. Alla sua morte fu ricordato in Senato dal senatore Francesco Paternostro e dal ministro dell'Istruzione Coppino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze italiane[modifica | modifica wikitesto]

Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Commendatore dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine di Nichan Iftikar (Tunisia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine di Nichan Iftikar (Tunisia)
Cavaliere di IV classe dell'Ordine di Medjidié (Impero ottomano) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di IV classe dell'Ordine di Medjidié (Impero ottomano)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89302696 · ISNI (EN0000 0000 6215 9659 · BAV ADV11032960 · WorldCat Identities (EN89302696
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie