Palazzo della Cassa di Risparmio (Bologna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palazzo della Cassa di Risparmio in Bologna
Portico palazzo della cassa di risparmio di bologna.jpg
Portico del Palazzo della Cassa di Risparmio in Bologna
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàBologna
Indirizzovia Farini, Bologna
Coordinate44°29′30.16″N 11°20′43.08″E / 44.49171°N 11.3453°E44.49171; 11.3453
Informazioni generali
Condizioniin uso
CostruzioneXIX secolo
UsoUffici
Realizzazione
ArchitettoGiuseppe Mengoni
CommittenteCassa di Risparmio in Bologna

Il Palazzo della Cassa di Risparmio di Bologna è un palazzo progettato alla fine dell'800 da Giuseppe Mengoni, situato nel pieno centro di Bologna, tra la Via Farini e Piazza Minghetti. È stato costruito come sede centrale della Cassa di Risparmio in Bologna.

Cenni storici ed architettonici[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzo viene costruito tra il 1868 ed il 1873 su progetto di Giuseppe Mengoni[1], in stile eclettico. Nel tempo ha subito numerosi rimaneggiamenti, l'ultimo dei quali attorno al 1950 ha portato alla copertura del cortile interno, per trasformarlo in sale utilizzabili per le attività di ufficio e di rappresentanza della banca[2].

Nella zona attualmente occupata dall'edificio erano presenti costruzioni precedenti, alcune risalenti al periodo gotico, abbattute prima per lasciare spazio all'edificio stesso, poi al palazzo delle poste e alla Piazza Minghetti.

Da notare nell'edificio il portico presente sulla facciata esterna, con dei notevoli lampadari in metallo, tuttora in uso, lo scalone scenico decorato con ornamenti in marmo degli artisti Marzocchi, Vespignani e Galassi, i vasi in marmo di Ferdinando Amadori. All'interno dell'edificio la Sala delle Assemblee, chiamata Sala dei Cento, presenta decorazioni ad affreschi di Luigi Samoggia e mobili disegnati e intarsiati da Carlo Fraboni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]