Palazzo Del Bembo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palazzo Del Bembo
Palazzo Del Bembo.JPG
Palazzo Bembo
Localizzazione
Stato  Italia
RegioneToscana
LocalitàFirenze
Indirizzovia dei Cerretani
Coordinate43°46′24.03″N 11°15′14.08″E / 43.773342°N 11.253911°E43.773342; 11.253911
Informazioni generali
CondizioniIn uso
CostruzioneXIV secolo
Pianiquattro
Realizzazione
CostruttoreBezzole di Forte Bezzole

Palazzo Del Bembo, poi palazzo Bezzoli-Martelli, si trova in via dei Cerretani, angolo piazza dell'Olio, a Firenze ed è uno dei più significativi esempi di palazzo trecentesco della città.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Scorcio laterale

Fu costruito da Bezzole di Forte Bezzole nei primi anni del Trecento, con l'intervento di Arnolfo di Cambio, capomastro del vicino cantiere del Duomo di Firenze. Il palazzo, murato su quattro volte maestre, rispondeva alla nuova tipologia di residenza patrizia privata, con un corpo più ampio della casa-torre, ma caratterizzato ancora da uno sviluppo prettamente verticale; al pian terreno inoltre, tipico delle famiglia con importanti attività mercantili, vennero aperti ampi ambienti con portale ad arco, atti ad ospitare botteghe e fondaci e tutt'oggi usati per attività commerciali. Gli stemmi rustici murati sulla cantonata sono proprio quelli dei Bezzoli. Nel Quattrocento vi intervenne forse anche Filippo Brunelleschi.

Targa Mozart

Nel Settecento vi si trovava l'Albergo dell'Aquila Nera, dove alloggiò Mozart con la sua famiglia nel 1770, come ricorda una recente lapide posta nel 2006 dal Comune di Firenze.

Il palazzo passò alla famiglia Bezzuoli e poi ai Martelli. Nell'Ottocento venne risparmiato dall'ampliamento della strada perché posto sul lato non interessato dai lavori.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Cesati, La grande guida delle strade di Firenze, Newton Compton Editori, Roma 2003.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]