Pablo Rojas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pablo Rojas Elgueta, o più semplicemente Pablo Rojas (Roma, 13 luglio 1976), è un giornalista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornalista professionista e autore televisivo, di madre italiana e padre cileno, è nipote dello scrittore Angelo Romanò.

Dal 2001 al 2004 lavora nella redazione del Maurizio Costanzo Show, realizza servizi per “Mcs - Raccontando” e collabora con il Laboratorio di Comunicazione e nuovi contenuti RTI (Nuovi linguaggi della Televisione e della Carta Stampata).[1].

Nel 2004 approda in Rai dove lavora con Andrea Vianello, Riccardo Iacona e Anna La Rosa che per 5 anni lo impiega come inviato all'interno della trasmissione teleCamere in onda tutte le domeniche su Raitre: realizza servizi, inchieste e reportage su temi legati alla politica, all'attualità e alla comunicazione.

Conduce il moviolone all'interno della trasmissione Agorà in onda su Raitre, nelle edizioni estive 2013 e 2014 a fianco di Serena Bortone, nell'edizione 2014-2015 a fianco di Gerardo Greco e dal 29 luglio al 6 settembre 2019 a fianco di Monica Giandotti. Di Agorà è stato anche autore.

Dal 2015 al 2020 è autore de Il Posto Giusto, settimanale in onda su Rai3.

Da marzo 2020, firma come autore e regista il programma #Italiacheresiste, un racconto della quarantena girato interamente con gli smartphone e trasmesso per 12 settimane da Rai3 e Raiplay.

Firma come autore l'edizione 2020 del Concertone del Primo Maggio in onda su Rai3.

Ha realizzato alcuni video virali per il web che hanno realizzato centinaia di migliaia di views.[2]

Da settembre 2020 entra nella redazione politico parlamentare del Giornale Radio Rai


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maurizio Costanzo, Giancarlo Dotto, Chi mi credo di essere, su books.google.it, Mondadori, 2004. URL consultato il 27 maggio 2021.
  2. ^ [Love of my life! Le intercettazioni della Minetti e le analogie con Un Sacco Bello - di Pablo Rojas https://www.youtube.com/watch?v=Id-Xh1r3lfY]

https://www.liberoquotidiano.it/articolo_blog/blog/francesco-specchia/22524578/italiachereiste_la_televisione_fatta_con_lo_smartphone_nella_quarantena.html

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie