Orsano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Orsano
frazione
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Città metropolitana Città metropolitana di Napoli-Stemma.png Napoli
Comune Lettere (Italia)-Stemma.png Lettere
Territorio
Coordinate 40°42′17.12″N 14°33′04.97″E / 40.704755°N 14.551381°E40.704755; 14.551381 (Orsano)Coordinate: 40°42′17.12″N 14°33′04.97″E / 40.704755°N 14.551381°E40.704755; 14.551381 (Orsano)
Abitanti 1 700[2] (2001)
Altre informazioni
Cod. postale 80050
Prefisso 081
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 063039
Cod. catastale E557
Targa NA
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti orsanese, orsanesi[1]; urzanésë, urzanìsë (locale)[1]
Patrono San Michele Arcangelo
Giorno festivo 29 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Orsano
Orsano

Orsano (già Ursano[3], Ursàrë in dialetto locale[1]) è una frazione del comune di Lettere nella città metropolitana di Napoli.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Orsano è situata a est del centro comunale di Piazza Roma, i ritrovamenti archeologici rinvenuti, denotano la presenza in loco di antiche ville.[4]

La frazione è ricordata nel 1702 come uno dei villaggi (casali) con annessa chiesa (cura) facenti parte del comune di Lettere.[5] Nel 1790 il villaggio di Ursano contava 1238 abitanti.[6]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Al centro della frazione è situato la chiesa di San Michele Arcangelo, antica chiesa parrocchiale di Orsano che risulta citata già in documento del 17 marzo 1296.[7] Nel 1690 è stata presso di essa rinvenuta l'urnetta cineraria del II-III secolo d.C., dedicata dal padre Gaio Miniario Viatore alla giovanissima figlia Miniaria Prisca, morta a tre anni e due mesi, attualmente conservata nella chiesa di Santa Maria Assunta di Lettere.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 378.
  2. ^ In mancanza di dati ufficiali precisi si fa riferimento ai dati della parrocchia rilasciati sul sito della CEI.
  3. ^ Giovan Battista Pacichelli, Del Regno di Napoli in prospettiva, Napoli, 1702.
  4. ^ Salvatore Ferraro, Il santuario di Sant'Anna a Lettere, 2001, p. 2.
  5. ^ Pacichelli, op. cit..
  6. ^ Giuseppe Maria Galanti, Descrizione geografica e politica delle Sicilie. Tomo quarto, Napoli, 1790.
  7. ^ Vincenzo Federici, I monasteri di Subiaco. Volume 2. La biblioteca e l'archivio, Ministero dell'educazione nazionale, 1904, p. 76.
  8. ^ Ferraro, op. cit., p. 23.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]