Ordinariato d'Austria per i fedeli di rito orientale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ordinariato d'Austria per i fedeli di rito orientale
Ordinariatus Austriae
Chiese di rito orientale
Wien - Barbarakirche.JPG
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Ordinario cardinale Christoph Schönborn, O.P.
Vicario generale Yuriy Kolasa
Presbiteri 26, tutti secolari
384 battezzati per presbitero
Battezzati 10.000
Parrocchie 1
Erezione 13 giugno 1956
Rito vari riti orientali
Indirizzo Wollzeile 2, A-1010 Wien, Österreich
Sito web www.katholischeostkirchen.at
Dati dall'Annuario pontificio 2020 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Austria

L'ordinariato d'Austria per i fedeli di rito orientale (in latino: Ordinariatus Austriae) è una sede della Chiesa cattolica in Austria immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2019 contava 10.000 battezzati. È retto dal cardinale Christoph Schönborn, O.P.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'ordinariato ha giurisdizione su tutti i fedeli cattolici di rito orientale che abitano in Austria.

Sede dell'ordinario è la città di Vienna, dove si trova la cattedrale di Santa Barbara.

Comprende una parrocchia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'ordinariato è stato eretto il 13 giugno 1956 e, in origine, comprendeva i soli fedeli di rito bizantino.

Il 26 luglio 2018 la Congregazione per le Chiese orientali, con il decreto Pastoralis cura, ha esteso la sua giurisdizione su tutti i fedeli di rito orientale residenti in Austria, con decorrenza dal 1º ottobre seguente[1][2].

Cronotassi degli ordinari[modifica | modifica wikitesto]

Si omettono i periodi di sede vacante non superiori ai 2 anni o non storicamente accertati.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'ordinariato nel 2019 contava 10.000 battezzati.

anno popolazione presbiteri diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per presbitero uomini donne
1969 4.180 4.396 95,1 8 6 2 522 2 1
1980 3.500 ? ? 2 2 1.750 1 1 7
1990 4.000 ? ? 2 2 2.000 1 9
1999 5.000 ? ? 5 5 1.000 1 1 9
2000 5.000 ? ? 5 5 1.000 1 1 9
2001 5.000 ? ? 6 6 833 1 9
2002 8.000 ? ? 12 12 666 9
2003 8.000 ? ? 12 12 666 9
2004 8.000 ? ? 12 12 666 3 9
2009 10.000 ? ? 23 23 434 9
2013 12.000 ? ? 24 23 1 500 9
2016 10.000 ? ? 22 21 1 454 1 2 1
2019 10.000 ? ? 26 26 384 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Schönborn bekommt mehr Verantwortung für katholische Ostkirchen, su erzdioezese-wien.at, 15 ottobre 2018. URL consultato il 4 novembre 2019.
  2. ^ (DE) Staatliche Anerkennung für Ostkirchen-Ordinariat in Österreich, su erzdioezese-wien.at, 25 marzo 2019. URL consultato il 4 novembre 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi