Ocypus olens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ocypus olens
Staphylinus.olens.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Sottordine Polyphaga
Infraordine Staphyliniformia
Superfamiglia Staphylinoidea
Famiglia Staphylinidae
Genere Ocypus
Specie O. olens
Nomenclatura binomiale
Ocypus olens
Müller, 1764)
Sinonimi

Staphylinus olens

Nomi comuni

Cocchiere del diavolo

Il cocchiere del diavolo (Ocypus olens (Müller, 1764), sin. Staphylinus olens) è un coleottero della famiglia Staphylinidae con forma del corpo allungata, due potenti mascelle con apertura laterale e una particolare coda che si rizza verso l'avversario quando si sente minacciato. È molto aggressivo e attacca ogni cosa gli capiti davanti. La sua dieta comprende coccinelle, necrofori, porcellini di terra, forfecchie, in certi casi opilioni e vermi. Si nutre anche d'invertebrati morti, p.es. cadaveri di lumache.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Vive nei luoghi umidi e odia il sole; di giorno tende a nascondersi e va a caccia soprattutto di notte.

Particolarmente attivo tra i mesi di aprile e ottobre, è un carnivoro molto vorace ed è dimostrato che, in caso di scarsa presenza di cibo, quest'insetto può praticare il cannibalismo, dando vita a veri e propri combattimenti per la sopravvivenza. Non esita ad attaccare prede più grandi di lui, tanto che sono pochi gli insetti in grado di cacciarlo. La sua arma vincente sono le mandibole ad apertura laterale, che gli conferiscono un morso molto potente e una presa resistente oltre ogni possibilità.

La coda (come in molti stafilini) si rizza in avanti quando l'animale si sente minacciato; questo comportamento porta spesso a confonderlo con una specie di scorpione. Proprio per il particolare movimento della coda e per la vaga somiglianza con l'elaterio, è anche chiamato volgarmente "scorpione-elaterio".

Un ulteriore meccanismo di difesa è rappresentato da due piccole ghiandole bianche poste all'estremità dell'addome, in grado di secernere un liquido maleodorante (da cui il nome specifico olens - odoroso).

L'accoppiamento avviene in autunno. Le uova, grandi 4mm circa, vengono deposte singolarmente e si schiudono dopo circa un mese. Le larve, che assomigliano agli adulti eccetto per le dimensioni e la mancanza di ali, vivono prevalentemente nel terreno. Dopo cinque mesi e due mute, le larve s'impupano e diventano adulti.

L'adulto può sopravvivere a un secondo inverno.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Ocypus olens ad ali spiegate

Ocypus olens è presente in quasi tutta l'Europa, nonché nelle Azzorre e nelle Canarie. È stato introdotto accidentalmente anche lungo la costa pacifica degli Stati Uniti.

Vive in ambienti diversi, preferibilmente (ma non esclusivamente) con un buon grado di umidità, per esempio foreste, giardini, ecc. Come in genere gli stafilinidi, ama rifugiarsi sotto i sassi o il legno morto.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi