O Lucky Man!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
O Lucky Man!
O lucky man.JPG
Una scena del film
Titolo originaleO Lucky Man!
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneRegno Unito, Stati Uniti d'America
Anno1973
Durata173 min
Rapporto1,85:1
Generecommedia
RegiaLindsay Anderson
SceneggiaturaDavid Sherwin
ProduttoreLindsay Anderson, Michael Medwin, Albert Finney (non accreditato), Malcolm McDowell (non accreditato), David Sherwin (non accreditato)
FotografiaMiroslav Ondříček
MontaggioDavid Gladwell
Effetti specialiJohn Stears
MusicheAlan Price
ScenografiaJocelyn Herbert
CostumiElsa Fennell
TruccoColin Jamison, Basil Newall, Paul Rabiger
Interpreti e personaggi
Episodi
Preceduto da Se... (1968)
Seguito da Britannia Hospital (1982)

O Lucky Man! è un film del 1973 diretto da Lindsay Anderson e interpretato tra gli altri da Malcolm McDowell.

La commedia è il seguito del film Se... girato dallo stesso Anderson nel 1968 sempre con McDowell protagonista, e adotta un punto di vista scettico sullo stile di vita nella Gran Bretagna e più in generale nei paesi capitalisti.

Fu presentato in concorso al 26º Festival di Cannes.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Le tante disavventure di un giovane nella Gran Bretagna post-imperiale e in un paese sottosviluppato.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il film è stato vietato ai minori di 18 anni per cause sconosciute (molto probabilmente per la scena dello spogliarello e la scena in ospedale), uscì nelle sale italiane il 18 giugno 1974 in una versione tagliata di cinque minuti (168 min.).

Fu rivisto in questura e i divieti furono annullati. Fu rimandato in circolazione nel 1981 in versione integrale, ottenendo un successo discreto nonostante quattro denunce. In Italia non è mai uscito in DVD, solo in VHS nell'89. La versione in DVD inglese contiene 10 minuti in più. La versione in VHS italiana è sempre la stessa inglese meno i cinque minuti in cui Travis tenta di evitare il suicidio di una vedova. È stato recentemente ripresentato a Roma nel 2017 in una rassegna sul free cinema.

In Svezia è uscito in una versione tagliata di 15 minut, ma non ha riscosso un buon successo come nel resto del mondo.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

«Ambizioso aggiornamento del Candido di Voltaire... troppo lungo... stucchevole, ma interpretato da McDowell con grande verve.» **[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 1973, festival-cannes.fr. URL consultato il 18 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2013).
  2. ^ Paolo Mereghetti, Dizionario dei film, ed. 1994.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema