OLAF

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati di "Olaf", vedi Olaf.
Ufficio europeo per la Lotta Antifrode
(FR) Office européen de Lutte Anti-Fraude
Ufficio europeo per la Lotta Antifrode
OLAF, Rue Joseph II, Bruxelles
Fondazione 1999
Sede centrale Belgio Bruxelles
Direttore Giovanni Kessler
Sito web

OLAF (acronimo francese che sta per Office européen de Lutte Anti-Fraude) è l'Ufficio europeo per la Lotta Antifrode.

È stato istituito dalla Commissione Europea (Commissione Prodi) con Decisione n. 352 del 28 aprile 1999, con l'obiettivo di contrastare le frodi, la corruzione e qualsiasi attività illecita lesiva degli interessi finanziari della Comunità europea.

Il bilancio comunitario è finanziato dai cittadini degli Stati membri attraverso le risorse proprie al fine di realizzare progetti di interesse generale. Pertanto, l'evasione dei dazi e delle imposte che alimentano il bilancio comunitario o l'utilizzazione impropria di sussidi comunitari costituiscono un danno per il contribuente europeo.

L'OLAF svolge indagini amministrative presso gli Stati membri per conto della Commissione, in collaborazione con i servizi investigativi nazionali (autorità di polizia, giudiziarie e amministrative).

Fino alla sua scomparsa avvenuta il 9 gennaio 2010 il direttore generale dell'OLAF è stato Franz-Hermann Brüner. Dopo un interim, il 14 dicembre 2010 la Commissione europea ha nominato l'italiano Giovanni Kessler nuovo direttore generale dell'ufficio[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ EU Observer, 14 dicembre 2010

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • OLAF, ec.europa.eu.
Controllo di autorità VIAF: (EN312737901 · LCCN: (ENno2003041660 · ISNI: (EN0000 0001 2156 1796 · GND: (DE10005065-7 · BNF: (FRcb14558055t (data)
Unione europea Portale Unione europea: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Unione europea