Nunca vas a estar solo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nunca vas a estar solo
Nunca vas a estar solo.jpg
Sergio Hernández in una scena del film
Titolo originaleNunca vas a estar solo
Lingua originalespagnolo
Paese di produzioneCile
Anno2016
Durata81 min
Generedrammatico
RegiaÁlex Anwandter
SceneggiaturaÁlex Anwandter
ProduttoreIsabel Orellana Guarello
Produttore esecutivoÁlex Anwandter, Daniel Marc Dreifuss
Casa di produzione5AM Producciones, Araucaria Cine
FotografiaMatías Illanes
MontaggioFelipe Gálvez Haberle
MusicheÁlex Anwandter
ScenografiaAndrea Carolina Contreras
Interpreti e personaggi

Nunca vas a estar solo è un film del 2016 scritto e diretto da Álex Anwandter.

Presentato in anteprima al Festival di Berlino 2016, il film trae ispirazione da un fatto di cronaca realmente accaduto; l'omicidio di Daniel Zamudio, ragazzo cileno apertamente gay, picchiato e torturato da una gang neo-nazista.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Juan è un uomo mite e introverso che lavora come direttore di una fabbrica di manichini. Vive con suo figlio Pablo, un diciottenne apertamente gay che studia danza. Juan spera, che dopo tanti anni di lavoro, il suo capo lo consideri per diventare socio. Ma l'ordinaria vita di Juan cambia inesorabilmente quando il figlio rimane gravemente ferito durante un pestaggio omofobo e viene ricoverato in ospedale in coma. La capezzale del figlio, Juan si rende conto di quanta distanza c'era tra loro. Tra indagini e cure mediche costose, l'uomo dovrà abbandonare la sua vita tranquilla e fare i conti con un mondo violento e discriminatorio.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato presentato in anteprima nella sezione "Panorama" alla 66ª edizione del Festival di Berlino. Successivamente è stato presentato in altri festival cinematografici internazionali, tra cui Seattle International Film Festival e Festival internazionale del cinema di Karlovy Vary.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ You’ll never be alone, cinemagay.it. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  2. ^ a b c d e Nunca vas a estar solo - Awards, IMDb.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]