Numero primo di Eisenstein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rappresentazione di alcuni numeri primi di Eisenstein.

In matematica, un primo di Eisentein è un intero di Eisenstein

(dove è una radice terza dell'unità)

che è irriducibile (o equivalentemente primo) nel senso della teoria degli anelli: i suoi soli divisori nell'anello sono le unità (1, 1+ω, ω, -1, -1-ω, -ω) z stesso e il prodotto di z per un'unità.

Prendono il nome del matematico tedesco Ferdinand Gotthold Eisenstein.

I primi di Eisenstein sono precisamente quegli interi di Eisenstein z che soddisfano una delle seguenti proprietà (che si escludono a vicenda):

  • z è un numero primo (naturale) nella forma 3n-1 moltiplicato per un'unità dell'anello;
  • z è un divisore di un numero primo nella forma 3n+1;
  • z è prodotto di un'unità e di 1-ω.

Le ultime due condizioni possono essere unificate richiedendo che, se , allora è un numero primo.

I più piccoli numeri primi che sono anche primi di Eisenstein sono:

2, 5, 11, 17, 23, 29, 41, 47, 53, 59, 71, 83, 89, 101,... [1]

Alcuni primi di Eisenstein non reali sono:

A maggio 2011, il numero primo di Eisenstein reale più grande è 19249 · 213018586 + 1, che è il decimo numero primo più grande conosciuto.[2] I numeri primi più grandi di questo sono primi di Mersenne, che (a parte 3) sono congrui a 1 modulo 3, mentre i primi di Eisenstein reali sono congrui a 2 modulo 3.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sequenza A003627, in On-Line Encyclopedia of Integer Sequences, The OEIS Foundation.
  2. ^ Chris Caldwell, Largest Known Primes, The Prime Pages. URL consultato il 6 maggio 2011.
Matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica