Negazione (psicologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La negazione in psicologia è un meccanismo di difesa, meno grave della denegazione (o diniego o forclusione).

La negazione determina una compromissione dell'esame di realtà, fino alla completa scotomizzazione dalla coscienza del dato di fatto conflittuale o intollerabile, senza alcuna consapevolezza di ciò.

Presente in genere solo nel caso di psicosi o di gravi traumi[1], viene utilizzata quando il pericolo potenziale per il mantenimento della struttura psichica è estremo[senza fonte]. Ovviamente, l'uso della negazione produce conseguenze negative nei confronti della possibilità di risoluzione di un problema sul piano di realtà; per cui questo meccanismo è in genere gravemente disadattativo e disfunzionale. È disadattivo perché non permette la risoluzione di un problema, e disfunzionale in quanto provoca un danno all'individuo[senza fonte].

Freud[modifica | modifica wikitesto]

«Il lavoro di Freud, La negazione» è del 1925.[2] «La tendenza generale a negare, il negativismo manifestato da certi psicotici, deve forse l'essere considerato come un segno di una defusione degli istinti che si è affermata attraverso un ritiro delle componenti libidiche. Ma l'uso della funzione del giudizio non si rende possibile fintanto che la creazione del simbolo della negazione non ha dotato il pensiero di un abbozzo di libertà dalle conseguenze della rimozione e, con ciò, dalla compulsione del principio del piacere».[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La morte e il morire, 13ª ed., Assisi, Cittadella, 2005 [1976], ISBN 88-308-0247-6, ;9788830802476.
  2. ^ Massimo Fagioli, Istinto di morte e conoscenza, Nuove Edizioni Romane s.r.l., Roma 1980, p.142.
  3. ^ James Strachey, The Standard Edition Of The Complete Psychological Works of Sigmund Freud – The Future of an Illusion, Civilization and its Discontents, and Other Works, Hogarth Press, London, 1961, Vol. XIX, p. 239

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sergio Benvenuto, La psicoanalisi e il reale. La "negazione" di Freud, Napoli, ORTHOTES, 2015

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 64949 · LCCN (ENsh85036731 · GND (DE4187874-7 · BNF (FRcb11985423g (data) · J9U (ENHE987007547997005171
  Portale Psicologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di psicologia