Natale Dalle Laste

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Natale dalle Laste)
Jump to navigation Jump to search
Natale Dalle Laste

Natale Dalle Laste, noto anche col nome latinizzato Natalis Lastesius (Marostica, 30 marzo 1707Marsan, 21 giugno 1792), è stato un poeta e latinista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Compì i suoi studi a Padova (città non lontana dalla natia Marostica), prima presso il Seminario Vescovile, poi presso lo Studio patavino.

Precettore a Venezia, ebbe modo di entrare in contatto con le maggiori famiglie lagunari. Fu amico di Marco Forcellini col quale collaborò all'edizione critica delle Opere di Sperone Speroni (Venezia 1740).[1]

Dalle Laste fu Pubblico Revisore e Consultore e Revisore de' Brevi Pontificij presso la Repubblica di Venezia. Morì a Marsan, vicino a Marostica, il 21 giugno 1792.

Squisito latinista e autore di testi sia in latino sia in italiano, Dalle Laste ottenne fama europea con la famosa lettera sul Museo di Filippo Farsetti (1764). È considerato il migliore traduttore settecentesco dell’Eneide (Venezia 1795), ed è autore di piacevoli Lettere familiari e di carmi latini, fra i quali il celebre poemetto in esametri Apollo Vaticanus (1767), che fu tradotto da Antonio Bevilacqua (Roma 1878).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Opere di messer Sperone Speroni degli Alvarotti, tratte da' manoscritti originali, Venezia, Occhi, 1740, cinque volumi in 4°. Con annotazioni di Natale Dalle Laste e di Marco Forcellini. La prefazione è del Dalle Laste.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Apollo vaticanus colla traduzione in versi sciolti italiani, Remondini, Bassano, 1773
  • Natalis Lastesii Marosticensis carmina, Comino, Padova, 1774
  • Regole della costruzione latina ad uso di molti n.n. u.u. giouanetti patrizj veneti composta dall'eccellente, e celebre sig. dot. D.n N. D. L., Zatta, Venezia, 1792
  • L' Eneide di P. Virgilio Marone volgarizzata da Natal dalle Laste, Coleti, Venezia, 1795
  • Sunto storico della Università di Padova dall'anno 1405 al 1509: opera postuma dell'abate Natale Dalle Laste, Padova, 1840

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • N. Dalle Laste, Lettere familiari, a cura di J. Morelli, Bassano 1805 (alle pp. IX-LXXVIII una bibliografia compilata dal Morelli);
  • G. A. Moschini, Della letteratura veneziana del secolo XVIII fino a' nostri giorni, Venezia 1806, II, p. 96; IV, p. 12;
  • I. B. Ferrari, Vitae virorum illustrium Seminarii Patavini, Padova 1815, pp. 297-311;
  • Bartolommeo Gamba, Galleria dei letterati ed artisti più illustri delle Provincie veneziane del secolo XVIII, Venezia 1822, I, p. 271; II, p. 312;
  • Emilio Amedeo De Tipaldo, Biografia degli italiani illustri, V, Venezia 1837, pp. 112-115;
  • G. Dandolo, La caduta della Repubblica di Venezia ed i suoi ultimi cinquant'anni. Appendice, Venezia 1857, p. 94;
  • B. Cecchetti, La Repubblica di Venezia e la corte di Roma nei rapporti della religione, II, Venezia 1874, pp. 15-22;
  • S. Rumor, Gli scrittori vicentini dei secoli decimottavo e decimonono, II, Venezia 1907, pp. 181-186 (con elenco completo di tutti gli scritti);
  • G. Bellini, Sacerdoti educati nel seminario di Padova distinti per virtù, scienza posizione sociale, Padova 1951, pp. 141-145;
  • Giulio Natali, Il Settecento, I-II, Milano 1960, ad Indicem;
  • G. Gullino, La politica scolastica veneziana nell'età delle riforme, Venezia 1973, p. 49;
  • F. Venturi, Settecento riformatore, II, La chiesa e la repubblica dentro i loro limiti, 1758-1774, Torino 1976, pp. 114 n., 119, 138, 152;
  • M. Infelise, Censura e politica giurisdizionalistica a Venezia nel Settecento, in Annali della Fondazione L. Einaudi, XVI (1982), pp. 227, 229;
  • Constantin von Wurzbach, Biographisches Lexikon des Kaiserthums Österreich, III,pp. 225-227.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN39366755 · ISNI (EN0000 0000 8076 9995 · SBN IT\ICCU\RAVV\263400 · LCCN (ENno2018146128 · GND (DE116004614 · BNF (FRcb105041813 (data) · BAV (EN495/117613 · CERL cnp01075009 · WorldCat Identities (ENlccn-no2018146128