Emilio Amedeo De Tipaldo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Emilio Amedeo De Tipaldo (Corfù, 1795Mirano, 31 marzo 1878) è stato un letterato e giurista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi nel 1820 nella facoltà di giurisprudenza dell'università di Padova, mantenne dal 1825 al 1849 la cattedra di storia, geografia e diritto marittimo dell'imperiale collegio della Marina veneta, avendo studenti come Emilio Bandiera, Domenico Moro, Lorenzo Graziani.

Pubblicò numerose opere nel settore storico-letterario e giuridico, alcune originali, la maggior parte di traduzione e commento. L'opera più importante fu la Biografia degli Italiani illustri nelle scienze, lett. ed arti nel secolo XVIII e de' contemporanei compilata da letterati italiani di ogni provincia e pubblicata per cura del prof. Emilio de Tipaldo (in 10 volumi, Venezia 1834-1845), una raccolta di biografie, alcune di sua mano, la maggior parte affidate a letterati e studiosi tra i quali Francesco Ambrosoli, Luigi Carrer, Nicolò Tommaseo.

Collaborò anche con numerosi periodici, tra i quali Il Gondoliere di Venezia.

Come esperto di diritto marittimo fu incaricato di rielaborare, insieme con l'ammiraglio Silvestro Dandolo, il nuovo regolamento della marina imperiale.

Nel 1848, con l'insediamento del governo provvisorio nel Veneto, partecipò come deputato all'Assemblea provinciale.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN9840944 · ISNI (EN0000 0000 6145 3952 · SBN IT\ICCU\RAVV\061812 · LCCN (ENnr2003022249 · GND (DE132468956 · BNF (FRcb11648522s (data) · BAV ADV11321940 · CERL cnp01315759 · WorldCat Identities (ENlccn-nr2003022249
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie