Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Nana Džordžadze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nana Givievna Džordžadze

Nana Givievna Džordžadze (rus. Нана Гивиевна Джорджадзе, georg. ნანა ჯორჯაძე; Tbilisi, 24 agosto 1948) è una regista, attrice e sceneggiatrice georgiana, fino al 1991 sovietica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nana Džordžadze nacque a Tbilisi, nell'allora repubblica sovietica di Georgia. Conseguì il diploma in una scuola musicale locale nel 1966 e si laureò presso il dipartimento di architettura all'Università Statale di Tbilisi, Accademia delle Belle Arti (1972).

Dopo aver lavorato come architetto tra il 1968 e il 1974 si iscrisse all'Istituto Teatrale Statale di Tbilisi, i cui corsi completò nel 1980. Esordì come attrice nel film Neskol'ko interv'ju po ličnym volrosam (lett. Un po' d'interviste su affari privati, 1978); come regista la sua prima opera maggiore fu Putešestvie v Sopot (lett. Viaggio a Sopot, 1979) un cortometraggio di 28 minuti presentato al festival internazionale del cortometraggio di Oberhausen nel 1987.

Nel 1987 il suo film Robinzonada, ili Moj anglijskij deduška (lett. Robinzonada, o il mio nonno inglese) si impose al Festival di Cannes, in cui vinse la Caméra d'Or e il premio Un certain régard, riscuotendo consenso sia di critica sia di pubblico.

Con gli anni novanta si trasferì in Francia dove continuò l'attività cinematografica; del 1996 è uno dei suoi lavori più importanti, A Chef in Love (Les Mille et Une Recettes du cuisinier amoureux), prima e a tutt'oggi unica opera georgiana a essere nominata (1997) per l'Oscar al miglior film in lingua non inglese[1]. Consolidò in seguito la sua fama internazionale con 27 baci perduti (27 dakarguli kotsna, 2000), vincitore di due riconoscimenti al festival cinematografico di Avignone (i premi "Tournage" e "Vision"[2]) e la nomination per la miglior sceneggiatura all'European Film Awards 2000[3].

È sposata con lo scrittore e collega regista georgiano Irakli Kvirikadze.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Nominees & Winners for the 69th Academy Awards, su oscars.org. URL consultato il 28 aprile 2010.
  2. ^ (EN) Patrick Frater, Avignon hands out prizes beyond US, French borders, in Screen Daily, 4 luglio 2000. URL consultato il 28 aprile 2010.
  3. ^ (EN) EFA 2000 : The Nominations, su europeanfilmacademy.org. URL consultato il 28 aprile 2010.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Alexander Mikaberidze, Jorjadze, Nana, in Georgian National Dictionary, 2007. URL consultato il 22 aprile 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN263345136 · ISNI (EN0000 0003 8220 7680 · LCCN (ENno2008137661 · GND (DE132590069