Naked Raygun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Naked Raygun
La band in concerto nel 2007.
La band in concerto nel 2007.
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Hardcore punk[1]
Pop punk[1]
Post-hardcore[1]
Alternative rock[1]
Periodo di attività 1980- 1991
2006 -in attività
Etichetta Ruthless Records
Caroline Records
Quarterstick Records
Touch and Go Records
Album pubblicati 11
Studio 7
Live 1
Raccolte 3
Sito web

I Naked Raygun sono un gruppo musicale hardcore punk statunitense proveniente da Chicago.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La band si è formata nel 1980 per iniziativa di Santiago Durango e Marko Pezzati. A loro si aggiunsero il cantante Jeff Pezzati, fratello di Marko, e in seguito il chitarrista John Haggerty.[2] Durango e Pezzati facevano anche parte dei Big Black di Steve Albini, grande amico ed estimatore della band.[3] Una prima testimonianza dell'attività live della band è contenuta nella compilation Busted At Oz, pubblicata nel 1981.[4]

Il gruppo ha avuto 10 intensi anni di attività, prima dello scioglimento avvenuto nel 1991.[2] Nel 1997 una reunion durata il tempo di due concerti ha prodotto l'album live Free Shit!. Una seconda reunion è avvenuta nel 2006 in occasione del festival Riot Fest.[5]

Nel 1999 l'etichetta Quarterstick Records (sussidiaria della Touch and Go Records) ha ristampato in formato CD l'intero catalogo del gruppo.[6]

Nel 2007 è stato realizzato il documentario a loro dedicato What Poor Gods We Do Make : The Story And Music Behind Naked Raygun.[7] Il gruppo compare inoltre nel documentario del 2009 You Weren't There: A History Of Chicago Punk 1977-1984.[8]

La complesso ha attraversato numerosi cambi di formazione (eccezion fatta per il frontman Pezzati, che ha sempre fatto parte della band).[5] Dopo lo scioglimento, i singoli membri sono stati impegnati in diversi altri progetti musicali dell'area di Chicago (in particolare Haggerty nei Pegboy e Pezzati nei The Bomb).[2]

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Insieme agli Hüsker Dü i Naked Raygun sono considerati seminali nella storia del punk rock sia per essere ritenuti una delle band post-hardcore più originali e innovative[9][10], sia per essere stati una delle prime band a fondere le sonorità hardcore classiche con altre più melodiche[1], di fatto ponendo le basi per la prima ondata emo[11] e per altri generi ibridi. Tra i loro emuli sono annoverate infatti band come Jawbox[1] e Alkaline Trio[1].

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

EP e singoli[modifica | modifica wikitesto]

Apparizioni in compilation[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) {{subst:PAGENAME}}, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ a b c Naked Raygun | Biography & History | AllMusic, su AllMusic. URL consultato il 09 ottobre 2015.
  3. ^ Action Park: Big Black interviews, su petdance.com. URL consultato il 09 ottobre 2015.
  4. ^ Various - Busted At OZ, su Discogs. URL consultato il 09 ottobre 2015.
  5. ^ a b Naked Raygun, su Discogs. URL consultato il 09 ottobre 2015.
  6. ^ Naked Raygun | Touch and Go / Quarterstick Records, su touchandgorecords.com. URL consultato il 09 ottobre 2015.
  7. ^ What Poor Gods We Do Make: The Story and Music Behind Naked Raygun, su http://cinemacity.mymovies.ge/. URL consultato il 09 ottobre 2015.
  8. ^ Various - You Weren't There: A History Of Chicago Punk 1977-1984, su Discogs. URL consultato il 09 ottobre 2015.
  9. ^ The History of Rock Music. Naked Raygun: biography, discography, reviews, links, su www.scaruffi.com. URL consultato il 09 ottobre 2015.
  10. ^ Scheda sulla band da ondarock.it
  11. ^ Dal postcore all'emo - scheda da storiadellamusica.it

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk