NGC 7235

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
NGC 7235
Ammasso aperto
NGC 7235.png
NGC 7235
Scoperta
ScopritoreJohn Herschel
Data1830
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneCefeo
Ascensione retta22h 12m 25s[1]
Declinazione+57° 16′ 12″[1]
Distanza9200[2] a.l.
(2823[2] pc)
Magnitudine apparente (V)7,7[1]
Dimensione apparente (V)4'
Caratteristiche fisiche
TipoAmmasso aperto
ClasseII 3 m
Età stimata11,8 milioni di anni[2]
Altre designazioni
NGC 7234; Cr 447; OCl 229[1]
Mappa di localizzazione
NGC 7235
Cepheus IAU.svg
Categoria di ammassi aperti

Coordinate: Carta celeste 22h 12m 25s, +57° 16′ 12″

NGC 7235 è un piccolo e giovane ammasso aperto visibile nella costellazione di Cefeo.

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Mappa per individuare NGC 7235.

Si individua circa 1 grado a sud della stella ζ Cephei e a soli 25' da ε Cephei, in direzione dell'equatore galattico; può essere individuato anche con un binocolo 10x50, anche se con difficoltà, ma la sua risoluzione è impossibile a causa delle sue ridotte dimensioni. Appare in un telescopio da 120mm di apertura come un gruppetto di una decina di stelle, la più brillante delle quali è una gigante gialla di magnitudine 8,9; con strumenti da 200mm è un oggetto ampio e completamente risolto a ingrandimenti piuttosto spinti.

La declinazione fortemente settentrionale di quest'ammasso favorisce notevolmente gli osservatori dell'emisfero nord, da cui si presenta circumpolare fino alle basse latitudini; dall'emisfero australe d'altra parte resta piuttosto basso e non è neppure osservabile dalle latitudini lontane dalla zona tropicale.[3] Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale è quello compreso fra giugno e novembre.

Storia delle osservazioni[modifica | modifica wikitesto]

NGC 7235 venne individuato per la prima volta da John Herschel nel 1830, assieme a numerosi altri oggetti circostanti, attraverso il telescopio riflettore da 18,7 pollici che era appartenuto a suo padre William; egli lo inserì nel General Catalogue of Nebulae and Clusters col numero 2154.[4]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

NGC 7235 è un ammasso situato alla distanza di circa 2823 parsec (9200 anni luce)[2] in una zona galattica facente parte del Braccio di Perseo, assieme ad alcune associazioni OB fra le quali però non è compresa Cepheus OB2, la quale nonostante si trovi nella sua direzione è situata in realtà molto in primo piano, a circa 800 parsec.

Si tratta di un oggetto molto giovane, con un'età che può essere stimata attorno agli 11 milioni di anni o forse anche inferiore; comprende diverse stelle massicce, fra le quali spicca una supergigante blu di classe spettrale A1Ia o B8Ia.[5] Studi incentrati sulla determinazione di stelle variabili fra le sue componenti più massicce hanno permesso di individuare una decina di stelle con variazioni; fra queste vi è una supergigante blu simile a Deneb e una variabile Beta Cephei, quest'ultima la stella più luminosa dell'ammasso.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d SIMBAD Astronomical Database, su Results for NGC 7235. URL consultato il 3 luglio 2013.
  2. ^ a b c d WEBDA page for open cluster NGC 7235, su univie.ac.at. URL consultato il 3 luglio 2013.
  3. ^ Una declinazione di 57°N equivale ad una distanza angolare dal polo nord celeste di 33°; il che equivale a dire che a nord del 33°N l'oggetto si presenta circumpolare, mentre a sud del 33°S l'oggetto non sorge mai.
  4. ^ Catalogo NGC/IC online - result for NGC 7235, su ngcicproject.org. URL consultato il 3 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2009).
  5. ^ Paunzen, E.; Netopil, M.; Iliev, I. Kh.; Maitzen, H. M.; Claret, A.; Pintado, O. I., CCD photometric search for peculiar stars in open clusters. VI. NGC 1502, NGC 3105, Stock 16, NGC 6268, NGC 7235 and NGC 7510, in Astronomy and Astrophysics, vol. 443, nº 1, novembre 2005, pp. 157-162, DOI:10.1051/0004-6361:20053287. URL consultato il 3 luglio 2013.
  6. ^ Pigulski, A.; Jerzykiewicz, M.; Kopacki, G., A CCD Search for Variable Stars of Spectral Type B in the Northern Hemisphere Open Clusters II. NGC 7235, in Acta Astronomica, vol. 47, luglio 1997, pp. 365-380. URL consultato il 3 luglio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Catalogo NGC/IC online, su ngcicproject.org. URL consultato il 7 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2009).
  • Tirion, Rappaport, Lovi, Uranometria 2000.0, William-Bell inc. ISBN 0-943396-14-X

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari